MAMMA FA SES*O CON AMICO FIGLIA MINORENNE?/ “Droga mai, il ragazzo non ha testimoni”

- Niccolò Magnani

Macerata, mamma hot fa ses*o con amichetto 14enne della figlia? Donna accusata di averlo drogato prima degli abusi: la difesa a Pomeriggio5 “non ci sono testimoni”

Mamma hot, il caso a Pomeriggio 5
Caso della mamma "hot" per presunti rapporti con 14enne (Twitter, Pomeriggio 5)

Interverrà direttamente oggi a Pomeriggio 5 dopo aver mandato ieri una lettera la mamma “hot” che è accusata e rischia processo per avere fatto ses*o con l’amichetto della figlia nel 2015. Accuse gravi cui la donna si difende ormai da tempo, con un processo che comincerà il 9 ottobre prossimo per provare a dirimere la verità dei fatti in questa intricata e triste vicenda vicino Macerata: «Non è vero che è ci sono stati rapporti sessuali, né che avevo droga in casa», ha spiegato la mamma della amica del suo accusatore tanto alla Vita in Diretta quanto oggi a Pomeriggio 5. Il racconto del ragazzino «è assurdo, non ha testimoni. Lui non può dire che stavamo da soli in casa, non lo può dire. E se non stavamo da soli in casa, e fai qualcosa in cucina, in sala o dovunque, dovrebbero esserci dei testimoni a dire ‘Sì, è vero che facevano quello’. Ma non ce li ha», ha spiegato ancora ieri la donna all’epoca dei fatti 39enne. Oggi proverà in prima persona a difendere la propria famiglia e la propria posizione, in attesa di capire quali siano gli elementi in mano all’accusa per poter dimostrare o meno la violenza ricevuta dal 15enne.

SES*O CON L’AMICHETTO DELLA FIGLIA?

A Pomeriggio 5 sarà intervistata in esclusiva la giovanissima figlia della “mamma hot” che dal 2015 è accusata di aver fatto ses*o in diverse occasioni con l’amichetto della ragazza addirittura nella loro casa. La notizia uscita nei giorni scorsi raccontava degli sviluppi giudiziari cui è giunto il sostituto procuratore di Macerata (l’intera vicenda si è svolta a Potenza Picena, ndr): la mamma è accusata dei gravissimi reati di violenza sessuale aggravata, atti sessuali con minorenne e cessione di droga a minorenne. Le accuse infatti riportano anche della droga e alcol che venivano somministrati al ragazzino per poterlo confondere e abusare in “tranquillità”. Tutto ancora deve essere chiarito, nonostante siano passati già 4 anni dall’epoca dei fatti (circa 15 incontri sarebbero avvenuti tra la donna 39enne e il ragazzo minorenne) specie per capire quale sia la posizione della figlia di questa donna finita in una vicenda dai contorni torbidi e inquietanti.

MACERATA “HOT”, LA DIFESA DELLA DONNA

«Non è vero che è ci sono stati rapporti sessuali, né che avevo droga in casa», ha raccontato la stessa donna al programma di Rai1 “La Vita in Diretta” nei giorni scorsi, difendendosi da tutte le accuse mosse dai giudici. «Non ce l’aveva con me (il ragazzino, ndr ). Però lui l’ha raccontata in un modo che non è tanto normale. Dice che stavo in cucina, sopra al tavolo, che c’erano gli altri amici, c’erano le mie figlie, noi stavamo sopra al tavolo, tutti che guardavano. Cioè… mia figlia, cosa volete che abbia detto? Stava lì, tutti e due stavano lì, cosa devono dirmi? Stavamo di sopra, tutti quanti insieme, anche perché, dove vai? Dove ti apparti? Non lo so, in bagno? E a fare cosa? Che vado a fare in bagno? Non so che dire», ha raccontato ancora la donna che oggi ha inviato a Barbara D’Urso per Pomeriggio 5 una lunga lettera per ribadire la propria innocenza. «È venuto poche volte a casa mia, e con altri ragazzi. Lui non può dire che stavamo da soli in casa, non lo può dire. E se non stavamo da soli in casa, e fai qualcosa in cucina, in sala o dovunque, dovrebbero esserci dei testimoni a dire ‘Sì, è vero che facevano quello’. Ma non ce li ha (i testimoni, ndr ), perché non è vero che è successo», spiega ancora la mamma infuriata per le gravi accuse ricevute dal ragazzino. Niente droga, niente orge e niente abusi: la mamma hot rifiuta ogni accusa e si difenderà il prossimo 9 ottobre in udienza preliminare a Macerata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA