Marcello Rota, chi è e carriera/ L’indimenticabile concerto alla presenza di papa Giovanni Paolo II°

- Jacopo D'Antuono

Marcello Rota, una carriera da numero uno: l’indimenticabile concerto alla presenza di papa Giovanni Paolo II°, la collaborazione con artisti di grido e…

Teatro San Carlo Napoli Lapresse1280 640x300
Il Teatro San Carlo di Napoli (Lapresse)

Marcello Rota, una carriera di altissimo livello

Il famoso direttore d’orchestra Marcello Rota vanta una carriera di primissimo profilo. Forse non tutti sanno che quest’ultimo ha intrapreso fin dai suoi esordi collaborazioni di prestigio, costruendo passo dopo passo un curriculum di primo ordine. Dopo aver debuttato con l’Orchestra sinfonica della Rai di Torino, Marcello Rota assapora l’aria dei maggiori teatri italiani e internazionali: dal Teatro alla Scala al Teatro dell’Opera di Roma, passando per ilTeatro Comunale di Bologna, il teatro San Carlo di Napoli, l’Arena di Verona, il Royal Albert Hall di Londra e tantissimi altri.

Il direttore d’orchestra ha inoltre collaborato con Andrea Bocelli in diversi tour mondiali e ha partecipato, il 27 settembre del 1997, al concerto per il ventiduesimo Congresso Eucaristico di Bologna, trasmesso in mondovisione, alla presenza del papa Giovanni Paolo II°.

Marcello Rota al fianco di celebri solisti e artisti di grido

Insomma una carriera da numero uno. In tutti questi anni Marcello Rota ha affiancato celebri solisti come David Geringas, Mstislav Rostropovich, Dimitri Sitkovetsky, Jean-Pierre Rampal, James Galway, e famosi artisti del calibro di Cecilia Gasdia, Leo Nucci, Nicola Martinucci, Renato Bruson, Andrea Bocelli, Placido Domingo, Katia Ricciarelli, Kiri Te Kanawa e Mariella Devìa. Molto attivo pure in campo operistico, il suo repertorio include più di quaranta titoli di autori quali Rossini, Verdi, Bellini, Donizetti, Puccini, opere che ha diretto in tutto il mondo ottenendo un gradimento totale sia da parte del pubblico che della critica.







© RIPRODUZIONE RISERVATA