Marco Crepaldi: “Uomo, stai muto e subisci”/ “Donne oppresse per secoli, ora espiamo”

- Raffaele Graziano Flore

Marco Crepaldi, “Uomo stai muto e subisci se subisci discriminazioni”. Post ironico contro le femministe intransigenti: “Donne sono state oppresse per secoli, ora espiamo la nostra colpa…”

Marco Crepaldi
Marco Crepaldi (Instagram, 2020)

Marco Crepaldi, esperto di psicologia sociale e fondatore di Hikikomori Italia, è finito nei trending topic di Twitter nelle ultime ore per via una Stories apparsa sul suo profilo Instagram in cui prendeva di fatto di mira alcune invettive contro gli uomini da parte di esponenti di un femminismo che spesso va oltre i limiti. Infatti, nella Stories di cui sopra e che era apparsa online nella giornata di ieri, Crepaldi ha ironizzato su determinate posizioni radicali scrivendo che “da qui all’eternità ogni bambino di sesso maschile che nascerà sarà automaticamente responsabile del patriarcato”, e ha rincarato poi la dose prendendo in giro questo modo di pensare secondo il quale praticamente ogni maschio sarà da considerare comunque colpevole nei confronti di una donna, e ciò indipendentemente da cosa farà nella sua vita. Non solo: Crepaldi ha proseguito la presa in giro del modo di pensare di certe frange del femminismo radicale scrivendo ancora che, se mai questo bambino dovesse subire discriminazioni, violenze o subire pressioni di genere, non dovrà nemmeno lamentarsene perché “sta solo espiando la sua colpa”.

MARCO CREPALDI IRONIZZA SU CERTO FEMMINISMO: “NOI UOMINI, ETERNAMENTE COLPEVOLI”

La Storia di Marco Crepaldi, condivisa poi su Twitter da tantissimi utenti, ha innescato diverse reazioni tanto che ben presto l’hashtag legato al suo nome è entrato nei Trends della piattaforma social dividendo gli utenti tra coloro che hanno approvato questa lettura ironica di alcuni dei dogmi del femminismo militante e altri che invece hanno cominciato a criticarlo per il modo in cui ha affrontato la questione e che secondo qualcuno non aiuterebbe a risolvere il problema. “Se una donna gli farà qualsiasi tipo di cattiveria stia muto” aveva poi concluso Crepaldi nelle sue Stories,  scherzando sul fatto che per alcune persone forse è addirittura questa la punizione che tocca a tutti gli individui di sesso maschile dopo secoli di oppressione perpetrata nei confronti del gentil sesso. “Sta solo screditando il femminismo” ha ribattuto qualche utente e tacciando il post di essere provocatorio mentre altri hanno apprezzato il sarcasmo fatto sull’idea che alcuni ritengono gli uomini eternamente “colpevoli” qualsiasi cosa facciano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA