Margherita Rebuffoni, mamma Nadia Toffa/ “La sua morte è devastante, pensavo che…”

- Silvana Palazzo

Margherita Rebuffoni, la mamma di Nadia Toffa oggi a Quarto Grado. “La sua morte è devastante, ma lei mi ha dato la forza di andare avanti”. E ora riprende le battaglie della Iena

genitori nadia toffa lapresse 2019
Nadia Toffa, i genitori al funerale

La mamma di Nadia Toffa ospite oggi di “Quarto Grado”. L’annuncio a sorpresa è stato dato poco da Gianluigi Nuzzi. Il conduttore sui social ha pubblicato un video in cui si vedono i genitori della giornalista morta dopo una difficile battaglia contro il cancro al cervello. E compare il messaggio: «Stasera a @quartogradotv la mamma di #nadiatoffa! Riprendiamo le battaglie di Nadia!». La signora Margherita Rebuffoni aveva infatti promesso alla giornalista de “Le Iene” di portare avanti le sue battaglie, e così intende fare. Ieri è uscito il libro “Non fate i bravi”, il diario scritto da Nadia Toffa prima di morire. Ma ci sono altri progetti che la 40enne stava curando e che quindi la sua famiglia vuole portare avanti. Ne parlerà dunque a Rete 4, ma la sua apparizione in tv non sarà un caso isolato. La mamma di Nadia Toffa sarà infatti ospite di Barbara D’Urso a Domenica Live. La conduttrice ha già anticipato che ci sarà un’intervista e un omaggio alla figlia che tanto si è fatta amare dal pubblico italiano.

MARGHERITA REBUFFONI, LA MAMMA DI NADIA TOFFA SULLA MORTE DELLA IENA

In una recente intervista a Grazia la mamma di Nadia Toffa ha confessato che lei e sua figlia parlavano sempre della sua morte. Margherita Rebuffoni ha anche raccontato quanto sia stato difficile per lei lasciarla andare. «Perdere un figlio è devastante, anche se ne hai altri dieci, anche se credi di esserti preparata all’addio». Ma ha trovato la forza di andare avanti, del resto la grinta non manca in casa Toffa: tanta ne ha avuta Nadia per lottare contro il cancro al cervello. «La forza di andare avanti me l’ha data mia figlia. Nadia mi ha preso per mano e mi ha insegnato ad essere una donna forte e indipendente». Ma ora che non c’è più inevitabilmente Margherita Rebuffoni si sente una donna diversa. «Quando se ne è andata non ero più quella di prima». E quando era arrivato il momento di trasferirla in ospedale ha dovuto dirle una bugia. «Le ho detto che ero io quella che doveva ricoverarsi e che lei avrebbe dovuto accompagnarmi». In ospedale sono state sempre vicine. «Avevo l’impressione che non se ne andasse perché non voleva lasciarmi. L’ultima notte ho preso forza e le ho detto “vola amore mio” e lei lo ha fatto».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Stasera a @quartogradotv la mamma di #nadiatoffa !!!! Riprendiamo le battaglie di Nadia!!!!

Un post condiviso da Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA