MARIA GRAZIA CUCINOTTA CONTRO FUGHE IN SICILIA/ “Io sarei scappata da mia nonna ma..”

- Alessandro Nidi

Maria Grazia Cucinotta, intervistata da Storie Italiane, è tornata nuovamente sulle numerose fughe al sud, in Sicilia: “Non si può fare”

Maria Grazia Cucinotta
Maria Grazia Cucinotta (Facebook)

La nota attrice Maria Grazia Cucinotta è stata in collegamento via telefono con il programma di Rai Uno, Storie Italiane. Ieri la stessa è stata protagonista di una sfuriata nei confronti dei suoi conterranei che dal nord, e da altre regioni d’Italia, rientravano in Sicilia nonostante l’emergenza coronavirus e nonostante vi sia un’ordinanza che vieti gli sbarchi. “Io sarei scappata da mia nonna che ha 90 anni – esordisce la Cucinotta ai microfoni di Eleonora Daniele – avrei voluto stare con mia mamma. Bisogna usare la testa ed essere responsabili, anche se so di essere sana voglio rispettare le regole. Capisco che molta gente è rimasta senza lavoro e questa porta a tornare a casa, ma ciò mette a rischio la vita di molte persone. La sanità in Sicilia – ha aggiunto e concluso – è in grande difficoltà così come in tutta Italia, non ci sono respiratori e ci sono medici che lavorano senza mascherine e senza materiale di protezione. Sono stati fatti dei tagli alla sanità che si stanno pagando con la vita delle persone”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MARIA GRAZIA CUCINOTTA: “FUGA AL SUD PER CORONAVIRUS? GENTE MINCH*ONA”

Maria Grazia Cucinotta, attrice di origini siciliane, è intervenuta nella puntata di lunedì 23 marzo 2020 del contenitore radiofonico di Rai Radio 1 “Un Giorno da Pecora”, presentato da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. La tematica sulla quale è stata chiamata a dire la sua non poteva che essere il Coronavirus, argomento purtroppo di strettissima attualità in queste ore, e la Cucinotta ha voluto, a tal proposito, soffermarsi su un aspetto: quello connesso a quanti decidono di rifugiarsi nel meridione d’Italia per tentare di scampare al contagio. Un comportamento che ha mandato su tutte le furie la donna, che ha dichiarato quanto segue: “Consiglio a tutti vivamente di stare a casa. Oggi mi ha chiamato mia sorella da Messina e mi ha detto che sono sbarcate non so quante automobili provenienti dal Nord: vedo che la gente minch*ona resterà sempre minch*ona. Almeno restassero tappati dentro le loro case! Il problema grosso è che, invece, questi vanno in giro”. Decine e decine di famiglie sono approdate sull’isola nelle ultime ore e questo comportamento non può che contribuire a esporre il nostro Paese a un rischio ancor più elevato di infezioni.

MARIA GRAZIA CUCINOTTA: APPELLO ANCHE SUI SOCIAL

Maria Grazia Cucinotta ha voluto così sottolineare a gran voce il comportamento irresponsabile tenuto da centinaia e centinai di suoi connazionali, che hanno esposto in maniera del tutto incosciente la Sicilia al pericolo di una nuova ondata di contagi, malgrado le restrizioni quantomai stringenti previste dai decreti governativi emanati dal premier Giuseppe Conte. L’attrice, che nelle settimane passate aveva fatto spaventare l’Italia intera a causa del malore improvviso che l’ha colpita, ha voluto metterci ulteriormente del suo, postando anche un filmato sul suo profilo Instagram personale, nel quale esorta i suoi fan a non uscire: “So che è difficile ma dobbiamo seguire le regole e restare a casa, per non diventare un tramite per il virus e diffonderlo ulteriormente. Tante vite possono essere a rischio, ma non solo: anche il lavoro di tanti artigiani, ristoranti, cinema, teatri, piccoli e grandi imprenditori, se questa situazione non si risolve in fretta… Cerchiamo di collaborare per vincere tutti insieme e ritornare alla normalità… Fai un video anche tu e postalo con #iorestoacasa. Grazie”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA