Mariana Aresta ricoverata in ospedale/ Il Collegio: la fidanzata Enrica al suo fianco

- Valentina Gambino

Mariana Aresta de Il Collegio 4 ricoverata in ospedale, la fidanzata Enrica corre da lei.

Mariana Aresta de Il Collegio

Mariana Aresta, ex protagonista de Il Collegio 4, è stata ricoverata in ospedale. La 16enne di Bitritto, in provincia di Bari, non ha motivato bene le cause del suo ricovero, ma ha pubblicato alcune stories su Instagram nelle quali parla di una “situazione degenerata” che la obbligherà a passare qualche tempo ricoverata in clinica. Al suo capezzale è immediatamente arrivata la sua fidanzata Enrica Sciacovelli. Ad alcuni mesi di distanza dalle ultime registrazioni del docu-reality, Mariana è stata obbligata ad affrontare un periodo particolarmente complesso. In un’altra story, ha raccontato così il primo giorno dopo il suo ricovero, segnalando a particolari dolori e a problemi respiratori: “Mi sono svegliata più o meno alle 6.30 per degli esami, tra un p’ devo fare tamponi e analisi del sangue, sono stremata. Però a differenza delle altre mattine riesco a respirare senza troppi problemi. Comunque non riesco a mangiare senza antidolorifici”.

Mariana Aresta de Il Collegio 4 ricoverata in ospedale

Sempre nelle sue Stories di Instagram, Mariana Aresta ha pubblicato uno scatto dove compare la sua fidanzata Enrica nella sua camera di ospedale: la giovane si sarebbe “infilata” in ospedale pur di stare al fianco della sua dolce metà, portandole un peluche in regalo per tenerle compagnia. Tutti coloro che seguono la ex collegiale su Instagram, sanno bene che le due ragazze sono fidanzate: “Non ho mai fatto coming out”, aveva però precisato Mariana nel rispondere alla domanda di un estimatore, “Non mi etichetto”. Mariana del suo video di presentazione de Il Collegio 4 si è presentata come una ragazza molto competitiva: “Punto sempre all’eccellenza e quasi sempre ci arrivo. Quando non ci arrivo mi impegno ancora di più”. Vive molto tranquillamente la sua relazione con Enrica, che sarebbe totalmente accettata dalla famiglia (come è giusto e sacrosanto che sia).



© RIPRODUZIONE RISERVATA