Mario Tricca, è un “infame”?/ Scarica la classe dopo la bravata, ne pagherà le conseguenze? (Il collegio 4)

- Morgan K. Barraco

Mario Tricca, Il Collegio 4: cercherà di prendere le distanza dalla goliardata della classe per evitare la punizione del Preside e scatena l’ira dei suoi compagni…

l collegio 4
Mario Tricca tra i protagonisti de "Il collegio 4" (YouTube)
Pubblicità

Mario Tricca:”L’ansia è una sensazione che mi opprime continuamente”

Mario Tricca sta facendo i conti con l’ansia che lo colpisce da sempre, ancora prima del suo arrivo a Il Collegio 4. Il giovane studente è consapevole che il suo stato emotivo lo porta sempre a prendere decisioni sbagliate, commettere degli errori più o meno gravi. Nella puntata della settimana scorsa, Mario infatti ha travisato le istruzioni del professor Carnevale riguardo ad un compito di arte: promuovere se stessi. L’insicurezza del ragazzo ha trasformato l’assegnazione in un messaggio diverso, tanto che Mario Tricca ha creato un vero e proprio spot pubblicitario piuttosto che trovare dei punti di forza della sua personalità, come richiesto dal docente. Finita la lezione, Carnevale ha deciso di parlargli in disparte, dandogli qualche consiglio su come migliorare sulle sue stesse paure. Il professore ha capito che Mario si sente sotto pressione: “Io qui dentro non sto dimostrando quello che sono. Di solito sono una persona solare e invece qui sono sempre imbronciato“, ha risposto il diretto interessato. Scopriamo così che lo studente ha paura del futuro e non di ciò che può accadere negli anni, ma anche nell’immediato. “L’ansia è una sensazione che mi opprime continuamente. Un’agitazione alle gambe, una stretta allo stomaco.., perché ho paura di non riuscire a realizzare qualunque mia aspirazione in futuro“, aggiunge poi a tu per tu con le telecamere. Il professore vede però in Tricca una persona brillante e gli suggerisce di mettere a freno la sua ansia, in modo che possa emergere con tutto il suo potenziale. Clicca qui per guardare il video di Mario Tricca e del professor Carnevale.

Pubblicità

Mario Tricca: cerca di sottrarsi alla punizione, attira le ire dei compagni

Ancora un’altra prova da superare per l’ansioso Mario Tricca: nella seconda puntata de Il Collegio 4 lo vedremo affrontare di nuovo il test d’ingresso al fianco della maggior parte dei suoi compagni. Tutti i colpevoli della marachella notturna, quando molti ragazzi hanno deciso di vandalizzare l’istituto, dovranno infatti ripetere l’esame d’ingresso per poter ricevere di nuovo la tanto desiderata divisa. Mario è stato individuato come uno dei responsabili, anche se di fronte al Preside, intuendo che la punizione sarebbe stata significativa, è andato nel pallone e ha cercato di tirarsi indietro. Inizialmente ha sottolineato di non aver toccato alcun oggetto, come hanno fatto gli altri. Poi però si è ricordato del braccio staccato allo scheletro usato per le lezioni di anatomia. Un incidente volontario che però lo rende a tutti gli effetti uno dei colpevoli.

Pubblicità

Come abbiamo visto dal promo della puntata, Mario si attirerà così le ira di molti compagni. In lacrime, sicuro di non meritare una punizione simile, cercherà di dimostrare la propria innocenza sminuendo il proprio ruolo nella goliardata, finendo solo per attirarsi a dosso le antipatie di tutti e in particolare quelle di Vincenzo Crispino. Il suo atteggiamento però non piacerà nemmeno a Giulio Maggio, anche se in qualche modo lo aveva già messo in conto, e ad Alysia Piccamiglio, a cui non piacerà il suo tentativo di sottrarsi alla punizione del Preside. “Io mi ritengo colpevole perché ero presente lì, però sono sceso perché credevo che stessero andando a rubare dei biscotti o a suonare il pianoforte. Quando mi sono trovato in quella situazione, ho detto che mi sollevavo da ogni responsabilità e sono tornato in camera“, dice invece Mario al direttore dell’istituto. Come andrà a finire? Clicca qui per guardare il video di Mario Tricca, la crisi è visibile dal minuto 4.39 in poi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità