Materie Seconda prova Maturità 2024/ Greco al Classico, Matematica allo Scientifico: date e come sarà l’Esame

- Niccolò Magnani

MIM pubblica le materie della Seconda prova scritta di Maturità 2024: Greco al Classico, Matematica allo Scientifico, ecco tutti gli altri indirizzi. Quando e come sarà l'Esame di Stato

Seconda prova Maturità Seconda prova Esame di Maturità: versione Greco al liceo Classico (Ansa, Luca Zennaro)

LE MATERIE SCELTE DAL MIM PER LA SECONDA PROVA DI MATURITÀ 2024: SI CONFERMA L’ALTERNANZA

Tutto confermato, la regola dell’alternanza vige anche quest’anno per l’Esame di Maturità 2024: le materie scelte per la Seconda prova scritta dell’Esame di Stato sono Greco per il licelo Classico e Matematica per il liceo Scientifico. Come già sottolineato negli scorsi giorni dal Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, la Maturità 2024 non si discosterà molto dalle modalità stabilite lo scorso anno, con il pieno ripristino dell’esame come prima della pandemia Covid

Firmando il decreto che individua le discipline oggetto della seconda prova scritta dell’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo dell’anno scolastico 2023-2024, Valditara ha dunque confermato che dopo la versione di Latino presente alla scorsa Maturità, al Classico torna la versione in lingua Greca mentre sul fronte Scientifico tutto come di norma con il problema di matematica (anche per l’opzione Scienze applicate e la Sezione a indirizzo Sportivo). Per gli altri indirizzi, il Decreto del MIM (qui il testo integrale pubblicato da “Orizzonte Scuola” in anteprima) fissa le seguenti materie: Lingua e cultura straniera 3 per il Liceo linguistico; Scienze umane per il Liceo delle Scienze umane (Diritto ed Economia politica all’opzione Economico-sociale); Discipline progettuali caratteristiche dei singoli indirizzi per il Liceo artistico; Teoria, analisi e composizione per il Liceo musicale; Tecniche della danza per il Liceo coreutico.

Per quanto riguarda gli istituti tecnici invece, la lista di materie per la Seconda prova di Maturità 2024 comprende: Economia aziendale per l’indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing” (Economia aziendale e Geo-politica nell’articolazione “Relazioni internazionali per il marketing”) e Discipline turistiche e aziendali per l’indirizzo Turismo; Sistemi e reti per le articolazioni dell’indirizzo “Informatica e Telecomunicazioni”; Topografia per l’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”; Progettazione multimediale nell’indirizzo “Grafica e comunicazione”; Trasformazione dei prodotti per l’articolazione “Produzioni e trasformazioni” degli Istituti agrari (Viticoltura e difesa della vite per l’articolazione “Viticoltura ed enologia”).

IL MESSAGGIO DEL MINISTRO VALDITARA: “ESAME DI STATO 2024 CON LE STESSE MODALITÀ DELLO SCORSO ANNO”

«La Maturità 2024 si svolgerà in continuità con le modalità stabilite per lo scorso anno»: lo ha detto il Ministro Valditara firmando il decreto sulle materie della Seconda prova scritta che impegnerà circa 500mila maturandi il prossimo giugno. «La pubblicazione delle materie della seconda prova è il primo passo verso l’Esame di Stato che ha un valore fondamentale, anche simbolico, nel percorso di crescita di ogni ragazza e ragazzo», sottolinea il titolare del MIM, valorizzando il momento di svolta che tale Esame di Stato rappresenta nel percorso personale e formativo.

L’esperienza scolastica, scrive ancora Valditara nel suo messaggio ai maturandi 2024, «si conclude e si è chiamati a decidere sul proseguimento dei propri studi o sull’ingresso nel mondo del lavoro». Da quest’anno gli studenti e le famiglie possono contare anche sul supporto dei docenti orientatori che assieme al gruppo docenti della classe «potranno aiutarli a compiere scelte consapevoli, alla luce delle inclinazioni dei ragazzi e dell’offerta formativa successiva, università o Its, ma anche dell’offerta occupazionale del territorio. Una figura, quella del docente orientatore, che abbiamo fortemente voluto perché la scuola sia sempre più vicina ai propri ragazzi nella costruzione del loro futuro».

COME SARÀ LA MATURITÀ 2024: DATE, PROVE E VALUTAZIONE FINALE

L’Esame di Maturità 2024 scatta mercoledì 19 giugno prossimo con la Prima prova, ovvero il tradizionale scritto di italiano (il Tema) a carattere nazionale uguale per tutti, mentre giovedì 20 giugno è il turno della Seconda prova scritta, diversa per ogni indirizzo. A seguire – con calendario fissato dalle singole scuole – scatteranno le prove orali per completare il voto finale della Maturità 2024. In generale, l’Esame della classe quinta per la Scuola Secondaria di II Grado è caratterizzato da: una prova scritta di italiano comune; una prova scritta di indirizzo; la terza prova ma solo per gli indirizzi che ancora la prevedrò (sezioni ESABAC, ESABAC techno ad opzione internazionale); colloquio orale finale.

In termini di valutazione, l’Esame di Maturità 2024 vedrà confermate le modalità dello scorso anno, come ribadito dal Ministro dell’Istruzione. Il voto si calcolerà ancora con 100 punti massimi a disposizione della commissione: credito scolastico massimo 40 punti; Prima prova d’Italiano massimo 20 punti; Seconda prova scritta massimo 20 punti; colloquio orale massimo 20 punti. Per poter superare l’Esame di Stato MIM il punteggio minimo è di 60/100.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Seconda prova maturità

Ultime notizie