Matteo Salvini/ “Quota 100? Giuseppe Conte dovrà passare sui nostri corpi”

- Dario D'Angelo

Matteo Salvini ospite su Canale 5 a Live-Non è la D’Urso: il leader della Lega protagonista dell’uno contro tutti: dall’immigrazione alla quota 100

Barbara D'Urso e Matteo Salvini
Matteo Salvini a Domenica Live (Matteo Rossetti, LaPresse, Domenica Live)

Matteo Salvini prosegue il suo confronto con gli sferati a Live – Non è la D’Urso citando anche Angela Merkel: “lei fa l’interesse dei tedeschi, io da politico italiano farei l’interesse degli italiani”. Durante il dibattito, il leader della Lega parla anche di Vincenzo De Luca, neo ri-eletto governatore della Regione Campania: “è simpatico, ma non è un buon governatore visto quello che ha fatto nella sua Regione. Siamo andati a vedere l’ospedale Covid di Salerno che non funziona, vorrei che De Luca mi spiegasse dove sono finiti i soldi e quando pulirà Giugliano dai rifiuti tossici”. Ma non finisce qui, Salvini dal salotto di Barbara D’Urso parla anche delle proposte della Lega: “meno burocrazie e meno tasse. Reddito di cittadinanza all’inizio poteva avere senso, ma in un anno si è dimostrato un fallimento, se una cosa non funziona allora la cancelli”. Infine sulla quota 100, Salvini non ha alcun dubbio: “Conte dovrà passare sui nostri corpi ‘metaforicamente parlando'”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Matteo Salvini: “Immigrazione? Per me non esistono bianchi e neri, ma persone”

Matteo Salvini si confronta con gli sferati a Live – Non è la D’Urso parlando di Lega, immigrazione e Coronavirus. Parlando proprio del problema dell’immigrazione, il politico ha precisato: “da ministro ho svegliato l’Europa e gli sbarchi sono stati ridotti del 90%, oltretutto adesso con i problemi del virus non c’è lavoro, casa e assistenza per tutti. Rischio la galera perchè ho difeso il nostro paese? Per me non esistono bianchi e neri, il mio problema non è dove nasci o il colore della pelle, il mio problema è se rispetti le regole. I numeri dicono che l’80% di chi fa domanda di restare in Italia non ne ha diritto, per me gli italiani vengono prima, sono loro che mi pagano lo stipendio”. Salvini poi si confronta con sul tema del Coronavirus e sul numero crescente dei casi, anche se fa un plauso al popolo italiano: “gli italiani si sono dimostrati bravissimi” e parlando di mascherina cambia idea e precisa “vanno indossate, ma attenzione prudenza si, ma non terrore, la vita a distanza non può essere considerata la norma, bisogna vivere, ma con prudenza”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Matteo Salvini: “Non ho nessuna febbre, solo un’ernia cervicale e torcicollo”

Matteo Salvini ospite di Live – Non è la D’Urso si scontro con le cinque sfere. La prima ad affrontarlo è Alba Parietti, anche se a rassicurarsi delle sue condizioni di salute è la padrona di casa Barbara D’Urso che domanda: “ma cosa è questa storia della febbre?”. Il leader della Lega allora precisa: “ho una ernia cervicale e torcicollo, il cortisone ti stanca, ma non ho nessuna febbre”. Poi il politico comincia subito a parlare di politica: “la Lega è il primo partito in questo paese dal Nord al Sud, in Puglia e Campania la Lega ha perso”. La Parietti allora domanda se ci sono novità sui 49 milioni confiscati alla Lega, ma il leader tergiversa: “sono anni che cercano soldi che non ci sono”. Dopo la Parietti spetta a Youma Diakite che fa una domanda sul tema dell’immigrazione con il leader della Lega che replica: “l’immigrazione va controllata, regolamentata come ovunque nel mondo. Se hai un permesso, un lavoro arrivi, se scappi da una guerra arrivi”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Matteo Salvini “Leader Lega ha la febbre”: selfie senza mascherina e polemiche

C’è anche Matteo Salvini tra gli ospiti della puntata di Live-Non è la D’Urso in onda oggi, domenica 27 settembre, su Canale 5. Il leader della Lega sarà il protagonista del classico “uno contro tutti” che lo vedrà opposto a cinque agguerritissime sfere. Se è ancora da stabilire chi tenterà di picconare l’ex ministro dell’Interno, è altrettanto chiaro che non mancheranno le polemiche. D’altronde nelle ultime ore sono state alcune dichiarazioni dello stesso Salvini ad alimentarle, ma per qualcosa non strettamente inerente la sua partecipazione alla trasmissione di Barbara D’Urso. Ospite venerdì sera del primo incontro di Itaca, tre giorni di dibattiti e confronti a Palazzo Chigi nel comune di Formello, Salvini ha infatti svelato di avere qualche linea di febbre. Condizione che non gli ha impedito di essere presente all’evento: “Innanzitutto grazie agli organizzatori che vale doppio perché io non ne posso più della vita a distanza, della politica a distanza, della scuola a distanza, dell’amore a distanza. Scusate il ritardo, perché io odio arrivare in ritardo. Ma oggi è una giornata non partita benissimo. Sono stato due ore attaccato al cortisone e quando mi sono alzato il medico mi ha detto: ‘Ovviamente lei adesso va a casa’. Io gli ho detto: “Sì, stia tranquillo. Passo prima ad Anguillara Sabazia. Poi da Formello e finisco a Terracina ma alla sera arrivo a casa. Ci tenevo troppo a essere qua, un po’ dolorante un po’ febbricitante, però è bello esserci…“.

MATTEO SALVINI: “FLEBO DI COLESTEROLO E SI RIPARTE…”

Come riportato da La Repubblica, dopo l’intervista realizzata a Formello dal direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano, Salvini ha regolarmente effettuato l’ormai consueta carrellata di selfie con i presenti all’evento e senza mascherina. Una decisione che, vista la febbre dichiarata dallo stesso Salvini, ha generato la reazione di parte della popolazione residente nel comune della Cassia. Gli organizzatori dell’incontro, tuttavia, hanno specificato di aver effettuato il controllo della temperatura a tutti i partecipanti alla manifestazione, svoltasi all’interno di una tensostruttura. Salvini dal canto suo ha pubblicato sabato mattina una foto su Facebook a commento della quale ha scritto: “Flebo di cortisone, per sconfiggere mal di schiena, collo e spalla, e si riparte!“. Poche ore dopo, visto il clamore attorno alle sue condizioni, Salvini ha scritto su Twitter: “Mai avuta febbre, fatto test sul Covid ieri mattina, negativo. Ho il torcicollo come milioni di italiani e ho preso il cortisone, alcuni “giornalisti” evitassero almeno di speculare e mentire sulla salute del prossimo. Vergognatevi!“.Gli occupanti le 5 sfere che si opporranno a lui nel corso della puntata di Live-Non è la D’Urso prenderanno spunto anche da questa situazione per attaccarlo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA