MATTIA CALDARA ALL’ATALANTA/ Accordo col Milan: prestito con diritto, le cifre

- Dario D'Angelo

Mattia Caldara all'Atalanta: il difensore lascia il Milan dopo una stagione e mezza segnata da infortuni a ripetizione. Ai rossoneri una percentuale...

mattia caldara milan 2019 lapresse 640x300 Mattia Caldara (Foto: LaPresse)

Mattia Caldara lascia il Milan e torna all’Atalanta. Manca soltanto l’ufficialità ma l’accordo per riportare il difensore classe 1994 nella sua Bergamo, città dov’era nato e sbocciato fino a meritarsi la fiducia della Juventus, è stato raggiunto. Il giocatore è arrivato pochi minuti fa a Casa Milan, dove nella giornata di oggi era stato avvistato il suo procuratore, l’agente Beppe Riso, per definire insieme ai dirigenti rossoneri le modalità di trasferimento di un ragazzo che nelle ultime due stagioni è stato quasi sempre assente per infortunio. Come riportato da Gianluca Di Marzio, Milan e Atalanta hanno trovato un’intesa sulla base di un prestito di 18 mesi con diritto di riscatto a favore della società orobica fissato a 15 milioni di euro. Inoltre, nel caso in cui l’Atalanta decidesse di rilevare il cartellino di Caldara e successivamente di cederlo ad un’altra squadra, al Milan andrebbe una percentuale sulla sua futura rivendita.

MATTIA CALDARA ALL’ATALANTA: QUANTA SFORTUNA AL MILAN…

Titoli di coda, dunque, per l’avventura di Mattia Caldara al Milan. Una storia mai veramente iniziata quella tra il difensore e il Diavolo. Arrivato nell’estate 2018 insieme a Gonzalo Higuain nell’operazione che riportò Leonardo Bonucci alla Juventus, Caldara non ha mai avuto modo di mostrare il suo valore con la maglia del Milan. Alle prese fin da subito con un problema di natura muscolare che lo mise fuori cause per un mese, Caldara si infortunò gravemente nell’ottobre 2018 procurandosi la lacerazione parziale del tendine d’achille: un problema che lo tenne fuori fino a febbraio e che gli impedì di contribuire una volta tornato disponibile, visto l’evidente ritardo di condizione, alla corsa Champions tentata dalla squadra di Gattuso. Fu proprio in chiusura di quella già sfortunata stagione che Caldara incappò in un infortunio ancora più grave: la rottura del legamento crociato che lo mise fuori causa fino ad ottobre 2019. Poi qualche partita in Primavera per ritrovare la condizione ma nessuna occasione in prima squadra. Fino all’operazione di mercato che oggi vede Caldara ad un passo dall’Atalanta, con la speranza di ritrovare il sorriso.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Calcio e altri Sport

Ultime notizie