McDonald’s, questore Firenze sospende licenza ristorante/ Spaccio di droga e violenza

- Silvana Palazzo

McDonald’s, questore di Firenze sospende licenza di un ristorante di piazza della Stazione per spaccio di droga e episodi di violenza. Le ultime notizie sulla decisione

mcdonalds pixabay
McDonald's (Foto: Pixabay)
Pubblicità

Uno dei McDonald’s di Firenze è stato chiuso per una settimana. La licenza del ristorante di piazza della Stazione è stata sospesa per 7 giorni per ragioni di sicurezza. Il provvedimento è scattato dalla scorsa mezzanotte: ad adottarlo il questore Armando Nanei ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. In particolare, è spiegato che «sono state ritenute sussistere le condizioni di pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini», e questo perché dopo frequenti controlli delle forze dell’ordine, «risulta che il pubblico esercizio sia assiduamente frequentato da soggetti che vi si recano anche per consumare svariati reati». Dallo spaccio di sostanze stupefacenti a reati contro il patrimonio, «rendendosi talvolta autori di fatti di violenza». Ma la decisione di sospendere la licenza per una settimana è stata adottata anche perché «si tratta di luogo ad alta densità di frequentazione di turisti e anche di minori».

Pubblicità

MCDONALD’S, SOSPENSA LICENZA DI UN RISTORANTE PER SPACCIO DI DROGA E VIOLENZA

La cronaca negli ultimi giorni ha evidenziato alcuni episodi di questo tipo a Firenze. Nei giorni scorsi infatti da alcuni controlli della polizia, effettuati con l’ausilio delle unità cinofile, una coppia è stata sorpresa con della droga all’interno del McDonald’s esterno alla stazione di Santa Maria Novella. All’arrivo degli agenti, due giovani, un 31enne guineano e un 28malese, hanno cominciato a nascondersi tra i clienti in attesa del bancone del punto di ristorazione. Il cane dell’unità cinofila ha segnalato la coppia. All’interno di due zaini che portavano in spalla sono stati trovati 45 grammi di marijuana. I due, già noti alle forze dell’ordine, per questo sono stati denunciati. Un 25enne senegalese in precedenza è stato fermato davanti al McDonald’s perché sorpreso a cedere cinque grammi circa di hashish ad un giovane italiano. Nella perquisizione personale i militari hanno trovato 70 euro in contanti considerati provento dell’attività illecita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità