Medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020/ Medaglie Italia, diretta: argento nel fioretto!

- Mauro Mantegazza

Medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020: medaglie e diretta, risultati e classifica, domenica 29 agosto è sempre grande Italia nel nuoto con Arjola Trimi d’oro e Carlotta Gilli d’argento.

Vio Paralimpiadi
Beatrice "Bebe" Vio (Foto LaPresse)

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020: ARGENTO NEL FIORETTO CON VIO!

Siamo finalmente giunti a conclusione di questa intensissima giornata alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e il medagliere dell’Italia in questi ultimi istanti si è arricchito dell’argento vinto da Bebe Vio e compagne nella prova a squadre del fioretto femminile. Per l’Italia un’occasione mancata di vincere l’oro: pure contro la fortissima Cina le nostre hanno dato davvero tutto ma hanno dovuto infine arrendersi col risultato dI 45-41 e dunque “accontentarsi” del secondo gradino del podio. Per noi comunque è stata una grandissima impresa, l’ennesima per il tricolore arrivata in questa eccezionale giornata alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. 

Raccontando poi delle ultime emozioni in terra nipponica va certa fatta citazione per l’ottimo bronzo vinto da Carolina Costa nel Judo, con cui interrompiamo un digiuno lungo 29 anni: ottime prestazioni per gli azzurri anche nelle prove di atletica, anche se non è arrivata alcuna medaglia. La classifica finale del medagliere delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 vede dunque in testa sempre la Cina, ora con 104 medaglie di cui ben 46 del metallo più prezioso mentre l’Italia rimane nona in lista, con 27 medaglie, di cui 8 d’oro, 10 d’argento e 9 di bronzo. (agg Michela Colombo)

ANCHE LA STAFFETTA 4×100 D’ORO!

Anche la 4×100 stile femminile ha conquistato la medaglia d’oro: è dunque un trionfo nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, il nuoto ci regala l’ennesima grande soddisfazione in questi giochi. Xenia Francesca Palazzo, Vittoria Bianco, Giulia Terzi e Alessia Scortechini ce l’hanno fatta: in vasca si sono classificate al secondo posto con la bella rimonta della Scortechini nell’ultima frazione, con gli Stati Uniti a vincere in 4’23’’17 e l’Australia a chiudere al terzo posto. Poi però è arrivata la decisione dei giudici: incredibilmente gli Usa (e anche la Gran Bretagna) sono stati squalificati, e così l’Italia ha potuto festeggiare una splendida quanto inattesa medaglia d’oro nella staffetta. Inevitabilmente è poi cambiato tutto il podio: l’Australia è andata a vincere l’argento mentre sul gradino più basso, con la medaglia di bronzo, è finito il Canada. Questa domenica 29 agosto ha dunque portato straordinari risultati all’Italia nel medagliere delle Paralimpiadi Toyo 2020, ora abbiamo la finale del fioretto femminile a squadre con Bebe Vio a comandare la nostra rappresentativa, la Cina è campionessa in carica ma sicuramente l’oro è alla nostra portata… (agg. di Claudio Franceschini)

ARGENTO PER GIULIA GHIRETTI!

Continuano a fioccare i podi nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020: l’Italia sta facendo alla grande nel nuoto, una disciplina nella quale come sappiamo sono tantissime le gare. Gli azzurri in Giappone sono straordinari protagonisti: dopo il bronzo di Carlotta Gilli, abbiamo vissuto anche la medaglia d’argento di Giulia Ghiretti che l’ha ottenuta nei 100 rana femminile dove era presente anche Monica Boggioni (sesta in 1’58’’28). La Ghiretti ha rimontato alla grande dopo la virata dei 50 metri, in cui era quinta: alla fine ha chiuso in 1’50’’36, staccatissima dall’ungherese Fanni Illes che ha vinto la medaglia d’oro (1’44’’41) ma davanti per 41 centesimi alla cinese Cuan Yao, con questo colosso asiatico che si conferma straripante nel nuoto. Il medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 dunque si tinge ancor più d’azzurro: un grande momento prima di assistere ad alcune gare nelle quali non c’erano nostri rappresentanti. Per il momento però non ci possiamo certamente lamentare… (agg. di Claudio Franceschini)

ANCORA ORO (TRIMI) E ARGENTO (GILLI)!

Ancora una volta bisogna parlare di grande Italia nel nuoto: il medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 si tinge sempre più d’azzurro, risaliamo al nono posto generale e siamo quarti nel nuoto dopo la medaglia d’oro, splendida, vinta da Arjola Trimi nei 50 dorso femminili. La nostra atleta non era fisicamente al 100%, e pensate se lo fosse stato: ha vinto in 51’’34, rifilando oltre tre secondi e mezzo a Ellie Challis che si è dovuta accontentare della medaglia d’argento, mentre in terza piazza e con il bronzo si è classificata Iuliia Shishova. Straripante dunque la prestazione della Trimi, secondo oro di giornata per l’Italia dopo quello ottenuto da Simone Barlaam; poi, altro podio per l’Italia con il bronzo di una strepitosa Carlotta Gilli, uno dei volti più vincenti nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 e capace di festeggiare anche nei 50 dorso categoria S12. Per lei tempo di 27’’07: la medaglia d’argento Anna Krivshina l’ha battuta di un solo centesimo ma poco importa, aumenta il conto delle medaglie azzurre mentre l’oro è andato al collo di Maria Carolina Gomes Santiago, che in 26’’82 ha decisamente dominato la gara. (agg. di Claudio Franceschini)

ORO BARLAAM, ARGENTO TERZI!

Straordinaria medaglia d’oro quella che Simone Barlaam ha vinto nel medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020: un’altra gioia dal nuoto per l’Italia, anzi dobbiamo dire che è una doppia soddisfazione perché poco prima Giulia Terzi aveva conquistato la medaglia d’argento nei 400 stile femminili. Poi è stato il turno di Barlaam, nei 50 stile categoria S9: non è partito benissimo l’azzurro, ma via via che i metri passavano ha saputo conquistare sempre più la vasca fino alla rimonta, chiudendo poi con il tempo di 24’’71 che rappresenta anche il nuovo record paralimpico. Molto bene anche Denis Tarasov che, in 24’’99, si è dovuto accontentare dell’argento mentre la medaglia di bronzo va al collo di Jamal Hill, che ha chiuso la sua gara dei 50 stile in 25’’19. Dunque ancora gioie dalla piscina e dal nuoto alle Paralimpiadi Tokyo 2020; non c’è invece stato nulla da fare per Vincenzo Boni, che nei 50 dorso è giunto in quinta posizione con l’oro andato al cinese Liankang Zou, che ha preceduto l’ucraino Denys Ostapchenko e il messicano Diego Lopez Diaz. Va comunque bene così, l’Italia sta facendo vedere di essere una grande potenza e adesso arrivano altre gare in cui potremo eventualmente festeggiare… (agg. di Claudio Franceschini)

ACHENZA DI BRONZO!

Le prime gare sono state disputate nella notte ed andiamo quindi a dare uno sguardo al medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020. L’Italia può sorridere con la nuova medaglia conquistata da Giovanni Achenza che nel triathlon (categoria Ptwc) riesce a conquistare il bronzo mentre Pier Alberto Buccoliero finiesce nono con il tempo di 1h09’16”. Lo stesso Achenza, come riporta Gazzetta.it, ha dichiarato di voler ringraziare Alex Zanardi: “Oggi ho corso con le sue ruote e questo mi ha dato una grande spinta per arrivare al podio. Sono uscito molto bene dall’acqua. Ho continuato a spingere con l’handbike fino al massimo. Il primo giro in wheelchair è andato bene, poi mi si è bagnato il guanto destro e a quel punto non avevo più grip e non riuscivo più a far scorrere la carrozzina. Grazie alla Fitri che mi ha accompagnato in questi cinque anni e con cui abbiamo fatto un gran lavoro spero di farne altrettanto fino a Parigi.” Sul fronte femminile Rita Cuccuru ha chiuso all’ottavo posto sempre nella Ptwc. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020: QUALI ITALIANI A MEDAGLIA?

Il medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 quali spunti ci regalerà oggi, domenica 29 agosto 2021? Arriviamo da un bellissimo sabato per l’Italia, nobilitato dalla medaglia d’oro di Bebe Vio, sempre regina del fioretto femminile paralimpico, ma non possiamo dimenticare che erano arrivate anche altre quattro medaglie, due argenti e due bronzi, equamente divisi fra triathlon e nuoto. Per la precisione, nel triathlon abbiamo festeggiato il secondo posto di Anna Barbaro e il terzo di Veronica Yoko Plebani, mentre dalla piscina del nuoto sono arrivati l’argento di Xenia Francesca Palazzo nei 200 misti e il bronzo di Stefano Raimondi nei 100 stile libero. Il totale dunque è di 18 medaglie: cinque ori, sette argenti e sei bronzi, quanto basta per collocare l’Italia esattamente al decimo posto del medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020.

Anche oggi naturalmente il programma delle gare sarà fittissimo: potremmo mettere ancora una volta in primo piano Bebe Vio, perché la portabandiera azzurra sarà in gara per il secondo giorno consecutivo, in questo caso naturalmente con la prova a squadre del fioretto femminile. I titoli da assegnare saranno però tantissimi in questa domenica 29 agosto che porterà le Paralimpiadi Tokyo 2020 a circa metà del loro cammino: potremmo ricordare infatti che ci saranno 19 finali in atletica e 13 nel nuoto, dove schieriamo nomi illustri come Simone Barlaam, Arjola Trimi, Carlotta Gilli, Francesco Bocciardo e Monica Boggioni. Speriamo quindi che l’Italia possa essere protagonista in molte competizioni e ricordiamo che pure il tiro con l’arco, l’equitazione, il judo, il triathlon, il sollevamento pesi, il canottaggio (le cui finali saranno tutte oggi), il tennis tavolo e il rugby in carrozzina (il cui torneo finisce oggi) assegneranno titoli e medaglie in questa quinta giornata di gare alle Paralimpiadi Tokyo 2020.

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020: CINA SEMPRE LEADER

Anche oggi saranno tanti gli italiani in gara e di conseguenza è legittimo sperare in altre soddisfazioni che vadano ad arricchire il medagliere dell’Italia alle Paralimpiadi Tokyo 2020. Più in generale, alla vigilia di una nuova giornata di competizione, possiamo osservare che la nazione leader è sempre la Cina, che ha finora raccolto già 77 medaglie, di cui 30 d’oro, 21 d’argento e 26 di bronzo: il primato nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020 sembra essere al momento inattaccabile, anche se bisogna fare gli applausi anche alla Gran Bretagna, seconda con 43 medaglie di cui 16 d’oro oltre a 12 argenti e 15 bronzi, mentre al terzo posto troviamo la Russia, o tecnicamente il Comitato Paralimpico Russo, che vanta 13 ori, 7 argenti e 20 bronzi, per un totale di 40 medaglie.

Dopo un inizio anonimo, stanno risalendo gli Stati Uniti, ormai saldamente quarti con 11 ori, 7 argenti e 4 bronzi nel medagliere delle Paralimpiadi Tokyo 2020, ma vanno anche celebrate le ben 34 medaglie per l’Ucraina, che in termini quantitativi sarebbe anche davanti agli Usa ed è comunque quinta con 8 ori, 17 argenti e 9 bronzi, in particolare grazie al nuoto nel quale proprio l’Ucraina è addirittura al primo posto del medagliere di queste Paralimpiadi. A seguire, nella top 10 chiusa dall’Italia al decimo posto troviamo anche l’Australia, l’Azerbaigian, il Brasile e l’Olanda: curiosità per gli azeri, che hanno vinto “solo” nove medaglie, ma ben sette di queste sono d’oro. In questo caso il merito è quasi tutto del judo, dove l’Azerbaigian domina il medagliere con ben cinque ori in bacheca.

MEDAGLIERE PARALIMPIADI TOKYO 2020

1. Cina 47-29-29
2. Gran Bretagna 23-19-18
3. Stati Uniti 15-16-9
4. Comitato Paralimpico Russo 15-9-28
5. Ucraina 10-22-11
6. Brasile 10-5-15
7. Azerbaijan 9-0-3
8. Australia 8-15-13
9. ITALIA 8-10-9
10. Olanda 7-7-5

© RIPRODUZIONE RISERVATA