MESTRE, BUS PRECIPITATO DAL CAVALCAVIA: PERCHÈ L’INCIDENTE?/ Morto l’autista, 21 vittime, anche stranieri

- Josephine Carinci

Bus precipitato dal cavalcavia a Mestre: il conteggio delle vittime sale a 21 con la morte dell'autista, mentre tra i 18 feriti accertati, quattro sono in codice rosse ed uno è critico

Bus Mestre L'incidente del bus a Mestre (Twitter)

Incidente del bus a Mestre, si indagano le cause: i morti salgono a 21, 18 feriti

Continuano le operazioni di messa in sicurezza dell’area e di recupero di vittime e feriti in seguito alla caduta, da un cavalcavia, di un bus a Mestre. Complessivamente, i morti sono saliti nel corso della serata a 21, con l’aggiunta ai precedenti 20 dell’autista, un 40enne italiano originario di Terre di Piave, che contava almeno 6 anni di esperienza alle spalle. Tra i morti, riferiscono le autorità, ci sarebbero anche alcuni stranieri (almeno 5 ucraini ed un tedesco), trattandosi di un autobus turistico diretto, in quel momento, ad un vicino campeggio. I feriti complessivamente accertati, invece, sono 18, dei quali 4 in codice rosso ed uno in condizioni critiche.

Si cerca ancora di capire le ragioni che hanno causato il tragico indicente del bus a Mestre, con tutte le ipotesi che rimangono attualmente aperte, dal malore improvviso dell’autista, fino al terreno sdrucciolevole del cavalcavia. Contestualmente, sia da parte di Ursula Von der Leyen che di Emmanuel Macron è arrivato un messaggio di cordoglio per tutte le vittime, mentre il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha annunciato che “domani in tutte le sedi regionali verranno esposte le bandiere a mezz’asta in segno di lutto pubblico”. (Agg di Lorenzo Drigo)

Mestre, bus precipita dal cavalcavia: “Almeno 20 morti”

Grave incidente a Mestre, dove un bus è precipitato dal cavalcavia. L’incidente è avvenuto intorno alle 20 in via Elettricità, in prossimità del cavalcavia Vempa. Le informazioni non sono ancora chiare ma secondo le prime notizie, il pullman avrebbe sfondato la recinzione, cadendo sui cavi dell’elettricità e prendendo fuoco. Coinvolta nell’incidente anche la linea ferroviaria, immediatamente interrotta. Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco insieme ai sanitari del 118 e alla polizia.

Come specifica Repubblica, a bordo del bus ci sarebbero state numerose persone. Il mezzo sarebbe precipitato dal sopraelevato di via dell’Elettricità, a Mestre, finendo sulla linea ferroviaria che scorre vicino alla strada. Non è chiaro al momento se si tratti di un pullman turistico o di linea. Sul posto continuano ad arrivare numerose ambulanze per soccorrere le persone ancora in vita. Il sindaco Brugnaro, secondo quanto riportato dal quotidiano, avrebbe parlato di “almeno venti morti” tra cui ci sarebbero anche bambini. Anche il bilancio dei feriti sarebbe altissimo.

Bus precipita a Mestre: volo di almeno 15 metri

Il bus avrebbe fatto un volo di almeno 15 metri dopo aver sfondato la recinzione del cavalcavia Vempa sito in via Elettricità a Mestre. Coinvolta anche la linea ferroviaria: il pullman sarebbe infatti finito sui binari. Per questo è stata sospesa la linea fra Mestre e Venezia. Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco insieme ai sanitari del 118 e alla polizia mentre l’Usl 3 di Venezia ha attivato il protocollo delle «grandi emergenze» che prevede la messa a disposizione di tutti i pronto soccorso degli ospedali oltre al richiamo al lavoro di personale di rinforzo, come sottolinea La Stampa.

Il Comune di Venezia, sui social, ha diramato un comunicato: “La Centrale operativa della Polizia locale informa che a seguito di un grave incidente stradale che ha coinvolto un autobus, la viabilità nella zona della stazione ferroviaria di Mestre è interrotta. Forze dell’ordine e soccorsi sul posto. Seguiranno aggiornamenti”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca Nera

Ultime notizie