Michele Caruso si fingerà Mark Caltagirone?/ Video, sul web: chiamerà Chi l’ha visto

Pamela Prati a Chi l’ha visto?, Michele Caruso spauracchio per Federica Sciarelli: il disturbatore si fingerà Mark Caltagirone?

michele caruso
Michele Caruso mina vagante?

Pamela Prati ospite questa sera a Chi l’ha visto?, noto programma condotto da Federica Sciarelli: Michele Caruso, noto disturbatore romano, chiamerà in diretta per fingersi Mark Caltagirone? Il 40enne è diventato celebre per le sue incursioni telefoniche nelle trasmissioni radio e tv, interventi provocatori e molto violenti. E il programma in onda su Rai 3 è tra le sue vittime preferite: diverse volte infatti ha telefonato affermando di conoscere dei dettagli molto importanti circa un terribile delitto, informazioni totalmente false ed inventate. Trash Italiano ha ironizzato sul possibile scenario, montando un video e chiedendosi: Michele Caruso si fingerà lo sposo mai esistito di Pamela Prati? Del resto già a Live – Non è la D’Urso chiamò qualcuno che si spacciò per lui, Caruso potrebbe cogliere la palla al balzo…

MICHELE CARUSO SI FINGERA’ PAMELA PRATI?

Intervistato recentemente da Le Iene, Michele Caruso ha spiegato il perchè dei suoi gesti: «Rincorro il successo, la fama, come se mi sentissi Dio quando appaio, come se stessi godendo con il mio compagno e avessi un’eiaculazione precoce esplosiva. Sono disposto a fare cose pazze pur di essere qualcuno». Ma Chi l’ha visto? non è l’unica trasmissione “toccata” dal Caruso: dalla trasmissione di Elisa Isoardi alla Zanzara di Cruciani e Parenzo, fino alle minacce di morte anche per Paola Natali, conduttrice di Canale Italia. E ora resta da capire se il caso Pamela Prati lo spingerà a disturbare telefonicamente ancora una volta la trasmissione di Federica Sciarelli, che nell’ultima occasione si è scagliata con rabbia nei suoi confronti per l’ennesima “invasione”. Ecco il video di Trash Italiano:

 

 

View this post on Instagram

 

Mark Caltagirone chiama Chi l’ha visto?

A post shared by Trash Italiano (@trash_italiano) on



© RIPRODUZIONE RISERVATA