Michele Guardì/ “Mio cugino Enzo Di Pisa morì nella tragedia di Punta Raisi”

- Alessandro Nidi

Michele Guardì, a "Domenica In", ha ricordato il cugino Enzo Di Pisa, morto nella sciagura di Punta Raisi: "Volevo smettere, ma Antonello Falqui..."

michele guard 640x300 Michele Guardì (Domenica In, 2023)

Michele Guardì, ospite di “Domenica In”, trasmissione di Rai Uno condotta da Mara Venier, ha raccontato i suoi esordi televisivi. A Mara Venier ha rivelato che il primo a portarlo in tv è stato Pippo Baudo, che mi ha fatto fare la Lotteria di Capodanno. Da un attore catanese, suo amico, sentì il mio nome e quello di mio cugino, Enzo Di Pisa, e ci volle conoscere. Immediatamente dopo, Antonello Falqui ci chiamò a lavorare con lui”. Purtroppo, però, quel duo si spezzò presto per via di una sciagura immane: la tragedia di Punta Raisi.

MICHELE GUARDÌ: “ANTONELLO FALQUI AMMONÌ JERRY LEWIS”

“Mio cugino morì in quella circostanza”, ha confessato con amarezza Michele Guardì. “Volevo mollare tutto, ma Antonello Falqui venne ad Agrigento e mi convinse a continuare al suo fianco. Quando volemmo Jerry Lewis come ospite, durante le prove iniziò a fare i capricci per le inquadrature. Antonello, sornione, aprì la porta della regia dello Studio 1, puntò Jerry Lewis e gli disse che si sarebbe dovuto rassegnare, in quanto il regista era lui”. L’idea de “I Fatti Vostri”, programma di Rai Due che oggi è condotto da Salvo Sottile e Anna Falchi, “mi venne perché volevo raccontare le storie delle persone a mezzogiorno”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie