Milan si qualifica in Champions League se…/ Ora serve una vittoria a Bergamo

- Fabio Belli

Milan si qualifica in Champions League se… I risultati utili per Stefano Pioli: dopo il successo della Juventus, serve vincere oggi col Cagliari!.

Milan Pioli Serie A
Il Milan in Champions league se... - Stefano Pioli, allenatore del Milan dal 2019 (Foto LaPresse)

ORA SERVE UNA VITTORIA A BERGAMO…

E’ arrivato un clamoroso pareggio nella sfida a San Siro contro il Cagliari: i sardi pur già matematicamente salvi hanno giocato una partita gagliarda, chiudendo tutti gli spazi ai rossoneri che non sono riusciti a passare neanche nel finale. Per capire se il Milan si qualificherà alla prossima edizione della Champions League dunque bisognerà attendere la prossima settimana e la delicatissima sfida contro l’Atalanta. Vero che i bergamaschi arriveranno all’appuntamento già qualificati in Champions e dopo una finale di Coppa Italia contro la Juventus che potrebbe essere dispendiosa in termini di energie, ma i nerazzurri lottano anche per uno storico secondo posto in classifica e se per il Milan non arrivasse una vittoria al Gewiss Stadium, la Juventus ne approfitterebbe. Vincendo l’ultima a Bologna, infatti, i bianconeri piazzerebbero il clamoroso sorpasso in zona Champions in caso di pareggio o di sconfitta degli uomini di Pioli a Bergamo. (agg. di Fabio Belli)

MILAN SI QUALIFICA IN CHAMPIONS LEAGUE SE..

I risultati che sono maturati in precedenza non hanno cambiato le sorti del Milan: la squadra rossonera infatti resta a una vittoria dalla qualificazione alla prossima Champions League. Il destino del Diavolo era legato alla Juventus: in caso di mancata vittoria bianconera, il Milan avrebbe potuto anche pareggiare e, addirittura, con il ko della Vecchia Signora Stefano Pioli avrebbe festeggiato il traguardo – che, ricordiamo, manca da 8 anni – senza scendere in campo per sfidare il Cagliari. Invece, al termine di una partita incredibile con due espulsi, tre rigori e innumerevoli colpi di scena, la Juventus ha battuto l’Inter: dunque il Milan dovrà fare risultato pieno contro il Cagliari se vorrà timbrare il traguardo con una giornata di anticipo. Poco male anche se dovesse arrivare la sconfitta, o meglio: i rossoneri resterebbero padroni del loro destino, anche se poi all’ultima giornata dovranno sfidare l’Atalanta a Bergamo e non sarà affatto semplice, perché la Dea vuole ovviamente confermare il secondo posto in classifica. Dunque, il Milan sa fin troppo bene che i conti vanno chiusi questa sera: il Cagliari è vicino alla salvezza ma non ha il beneficio dell’aritmetica, dunque staremo a vedere cosa succederà a San Siro quando si inizierà a giocare… (agg. di Claudio Franceschini)

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA

Il Milan si qualifica in Champions? A due sole giornate dalla fine del campionato l’obiettivo sembra vicino per la formazione rossonera, che da 7 anni non partecipa alla massima competizione europea. La classifica al momento vede la squadra allenata da Stefano Pioli dividere il secondo posto con l’Atalanta a quota 75 punti, con il Napoli quarto a 73, la Juventus seconda a 72 e la Lazio ormai staccata a 67, anche se i biancazzurri hanno una partita da recuperare col Torino martedì prossimo. Il calendario però presenta una sfida finale tra Atalanta e Milan che da insidia potrebbe trasformarsi in un pass per entrambe le formazioni.

Sbagliato parlare di “biscotto“, ma di approdo comune in caso di pareggio nella massima competizione europea: questo accadrebbe se il Milan battesse nel penultimo turno di campionato il Cagliari e l’Atalanta facesse lo stesso in casa del Genoa: a entrambe poi basterebbe un punto nello scontro diretto per chiudere a 79 punti e lasciare matematicamente dietro la Juventus, venendo potenzialmente raggiunti solo dal Napoli. Se il Milan dovesse vincere e la Juventus cadere contro l’Inter, la qualificazione sarebbe già certa in questa penultima giornata.

MILAN SI QUALIFICA IN CHAMPIONS LEAGUE SE… COL CAGLIARI NON BASTA LA VITTORIA

Per capire se il Milan si qualificherà in Champions bisognerà però tenere presente che contro il Cagliari non basterà una vittoria (a meno di passi falsi delle altre contendenti). Anche se le altre formazioni vincessero tutte servirebbe comunque il sopra citato punto nello scontro diretto con l’Atalanta. C’è però lo spauracchio della classifica avulsa, unico scenario che terrebbe fuori il Milan anche in caso di successo contro il Cagliari. Infatti i rossoneri dovranno fare attenzione a questo scenario: Atalanta perdente a Marassi e vincente a Bergamo all’ultima giornata contro il Milan, Milan vincente contro il Cagliari e perdente contro l’AtalantaJuventus e Napoli vincenti in entrambe le loro ultime due gare (Juventus-Inter, Bologna-Juventus e Fiorentina-Napoli, Napoli-Verona). In questo caso la classifica finale sarebbe la seguente: Napoli 79, Atalanta, Juventus e Milan 78: in questo caso la classifica avulsa punirebbe i rossoneri, ma sembra uno scenario piuttosto improbabile. Più facile dire che alla squadra di Pioli basterà non fare harakiri contro il Cagliari per essere vicinissimo all’agognata qualificazione in Champions, da festeggiare all’ultima giornata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA