MILANO, DUE DISABILI CADONO NEL NAVIGLIO: UNO È MORTO/ Finiti in acqua col triciclo

- Carmine Massimo Balsamo

Milano, disabili cadono nel Naviglio: dramma a Robecco, un disperso ed un ferito grave. I ragazzi erano a bordo di carrozzine a tre ruote

Milano, disabili cadono nel Naviglio
Immagine di repertorio (Wikipedia)

E’ morto il ragazzo disabile dato per disperso dopo essere caduto nel Naviglio questa mattina insieme ad un suo coetaneo tra Robecco e Cassinetta di Lugagnano. Il giovane, 32 anni, secondo quanto riportato da Milano Today, è stato ritrovato dai vigili del fuoco ancora legato al triciclo con cui era precipitato all’interno del canale. I due, entrambi disabili del centro diurno di Macherio, stavano percorrendo la pista ciclabile a bordo di tricicli insieme agli accompagnatori quando qualcosa è andato storto: uno dei ragazzi è stato recuperato e rianimato sul posto, e adesso versa in gravi condizioni al San Raffaele. Da una prima ricostruzione sembra che il giovane rianimato sia riuscito a staccare la cintura di protezione che lo legava al triciclo, riuscendo a sganciarsi dal mezzo. Una manovra che non è riuscita alla vittima, rimasta imprigionata al mezzo e trascinata sul fondo del Naviglio Grande. (agg. di Dario D’Angelo)

MILANO, DISABILI CADONO NEL NAVIGLIO

Dramma a Robecco, Milano: due disabili cadono nel Naviglio con le biciclette a tre ruote con le quali stavano pedalando, un disperso ed un ferito grave. La dinamica è ancora da chiarire, ma c’è grande preoccupazione per il ragazzo non ancora individuato: sul posto i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. Secondo quanto riportano i colleghi di Milano Today, la tragedia si è consumata attorno alle ore 10.20 di oggi, venerdì 28 giugno: entrambi i giovani, insieme agli accompagnatori, stavano percorrendo la pista ciclabile lungo il Naviglio tra Robecco e Cassinetta. Ad un certo punto i due sono caduti dopo aver perso il controllo dei mezzi lungo via Ripa Naviglio Grande: il 27enne ripescato è in condizioni molto gravi, con l’azienda regionale emergenza urgenza che ha confermato che era in arresto cardiaco. Dopo essere stato rianimato sul posto, è stato trasportato d’urgenza in elisoccorso all’ospedale San Raffaele.

MILANO, DISABILI CADONO NEL NAVIGLIO: TIMORE PER IL GIOVANE DISPERSO

Non è stato individuato l’altro disabile: le ricerche proseguono senza sosta, tre squadre dei vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia locale stanno scandagliando il naviglio ma, a quasi quattro ore dai fatti, ancora nessuna traccia del giovane. Il ragazzo, che frequenta il centro diurno per disabili di Macherio insieme all’amico, era legato con cinture di sicurezza al triciclo e sembrerebbe che non sia riuscito a sciogliersi dal mezzo subito dopo la caduta. Milano Today sottolinea che il triciclo è stato avvistato a testa in giù in fondo all’acqua, ma non è stato ancora estratto dall’acqua: il timore è che sia ormai troppo tardi per recuperare il disabile ancora vivo. In corso in questi minuti gli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Abbiategrasso per ricostruire con esattezza la dinamica del dramma. Attesi aggiornamenti nelle prossime ore: dopo il 30enne investito da un treno tra le stazioni di Lambiate e Rogoredo, Milano in ansia per le condizioni del giovane disperso…

© RIPRODUZIONE RISERVATA