Milva, la pantera di Goro compie 81 anni/ “Non ho saputo amare Maurizio Corgnati”

- Alessandro Nidi

La cantante emiliana festeggia il suo compleanno numero 81. Ripercorriamo insieme le sue tormentate storie d’amore

Milva

“Nemmeno un’ora rimpiango”: questa è la dichiarazione che la cantante Milva, ritiratasi dalle scene nel 2010, rilasciò un anno fa in un’intervista dedicata ai suoi 80 anni. Cifra che, quest’oggi, subisce un lieve ritocco verso l’alto: sì, perché le primavere della “pantera di Goro” adesso sono 81, ma non ne intaccano il fascino ammaliante che ha sedotto numerosi uomini. Le relazioni amorose dell’artista emiliana sono state numerose e tormentate, come ricorda l’edizione odierna de “Il Corriere dalla Sera”, che le ripercorre partendo da Maurizio Corgnati: “Penso alla morte di mio marito, che non ho saputo amare abbastanza, che ho fatto tanto soffrire”. Dalla loro unione, nonostante i 22 anni d’età che li dividevano, nacque nel 1963 la figlia Martina, due anni dopo le nozze, e Corgnati curò la crescita di Milva anche da un punto di vista meramente professionale, insegnandole i trucchi e gli artifici del mestiere e portandola a espandere le proprie conoscenze. Poi, nel 1969, l’artista perse la testa per Mario Piave (all’anagrafe Domenico Serughetti).

MILVA: GLI AMORI DELLA CANTANTE

L’amore tra Milva e Mario Piave, conosciutisi nel 1968 in occasione delle repliche de “Il Ruzante”, sconvolse l’Italia e, a distanza di anni, la ferrarese dichiarò: “Ebbero ragione a criticarmi. È stata la più grande cavolata della mia vita. Ero giovane, avevo 28 anni, fui attratta da un mio coetaneo”. Non furono tutte rose e fiori: stettero insieme appena 48 mesi, con continui litigi e un doppio tentativo di suicidio da parte dell’uomo. Decisamente più fortunata la passione vissuta con il filosofo Massimo Gallerani, al cui fianco trascorse quindici anni, pur non vivendo sotto lo stesso tetto. A interrompere il loro idillio, questa volta, fu lui: nel 1989 scelse di amare una donna più giovane e per Milva quell’accadimento fu come un lutto, “come la scomparsa di una persona cara. È stato un grande amore. Che avrei potuto vivere infinitamente meglio, se non fossi stata sempre lontana, trascinata via da mille impegni ai quali non riuscivo, non volevo sottrarmi”. Infine, l’amore con Luigi Pistilli, attore, con cui troncò bruscamente nel 1996. L’uomo si suicidò dopo aver attaccato Milva sul settimanale “Oggi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA