Morgan e la macchina della verità/ “E’ attendibile. Su Bugo dico..” (Non è la d’Urso)

- Emanuele Ambrosio

Morgan ospite a Live – Non è la D’Urso per sottoporsi alla macchina della verità: la lite con Bugo a Sanremo 2020 è vera oppure è stata organizzata?

Morgan
Il cantautore Morgan

Morgan si gode il remix di ‘Sincero’ mandato in onda a Live Non è la D’Urso. Barbara D’Urso intanto annuncia che il foglio con il testo modificato da Morgan a Sanremo è stato venduto per una cifra vicina ai seimila euro; cifra che verrà devoluta in beneficenza. Macchina della verità per Morgan, pronto a sottoporsi alle domande scomode di Live. “Se voglio dire qualcosa a Bugo? Che vedo un Bugo nero davanti. Faccio questa prova perché non ho niente da nascondere. Credo che la verità trionfi sempre alla fine”. Il dottor Denti, responsabile della macchina, spiega: “Con questa macchina lavoriamo su circolazione, sudorazione e battito cardiaco. Attendibilità oltre il 90%”. Per Morgan, Bugo avrebbe cantato delle sue parti durante la serata delle cover, ma anche inventato il suo ritardo alle prove. Dopo essersi sottoposto alla macchina della verità, Morgan dice che effettivamente è attendibile per il 90%. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Sospetti su lite Mogan-Bugo

Sospetti sull’ormai famosissima lite tra Bugo e Morgan avvenuta al Festival di Sanremo. Morgan, ospite a Live Non è la D’Urso, spiega ancora una volta la sua versione dei fatti, rispondendo a Iva Zanicchi che sostiene la lite sia stata tutta una montatura. “Ho visto cose che mi hanno fatto pensare ad una montatura”, ribadisce la Zanicchi in studio. Morgan, dispiaciuto per l’assenza del pubblico in studio per l’allarme coronavirus, risponde: “Bugo era lontanissimo da me. Io ho cercato di stare vicino a lui in ogni modo ma Bugo scappava. Mi prendeva in giro solo perché era più alto di me. Morgan non era da rispettare per lui. Bugo vittima di chi gli ha fatto credere che doveva avere successo”. Barbara D’Urso mostra a Morgan un filmato in cui Malgioglio lo attacca duramente. Critiche che Morgan spedisce al mittente: “Io non mi ritengo un genio. Per me è un ignorante! Malgioglio è un poveraccio”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Morgan ospite a Live

Morgan torna ospite a Live – Non è la D’Urso nella puntata di domenica 23 febbraio 2020 per parlare nuovamente della lite con Bugo a Sanremo 2020. Il cantautore questa volta si sottoporrà alla macchina della verità dove che, nel corso delle ultime settimana, in tanti hanno ipotizzato che la lite avvenuta sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo 2020 fosse stata organizzata ad hoc. In realtà lo stesso Morgan aveva precisato che non era assolutamente una cosa organizzata visto che pochi giorni fa si era presentato negli studi di “Domenica Live” per raccontare la sua versione dei fatti. “Ti volevo raccontare la verità di quello che è successo, non si sono capite le dinamiche di quella sera, esistono due verità: una della vita e una dello spettacolo” ha precisato il cantante che è entrato nei dettagli rivelando cosa l’ha spinto a quel teatrino di dubbio gusto. “Dopo estenuanti difficoltà, siamo riusciti a mettere in piedi l’arrangiamento della canzone di Sergio Endrigo, ma la sera Bugo non ha rispettato niente, si è portato avanti sul palco e ha cantato tutto lui” ha detto Morgan.

Morgan e Bugo: “ci hanno fatto litigare”

Non solo, Morgan da Barbara d’Urso ha proseguito raccontando perchè, dopo la disastrosa serata dei duetti, ha deciso di cambiare il testo del brano “Sincero” portato in gara a Sanremo 2020: “il giorno dopo ho cambiato il testo della canzone in gara perché ‘chi la fa l’aspetti’. Non abbiamo litigato, ci hanno fatto litigare”. Bugo, invece, dal salotto de L’Assedio, il nuovo programma di Daria Bignardi ha dichiarato: “io credo che Morgan debba fare pace con se stesso prima ancora che con me”. Dove sta la verità? Non è davvero facile capire cosa sia successo davvero, visto che Marco Castoldi sempre dalla D’Urso ha puntato il dito contro il manager e l’entourage di Bugo: “me ne hanno fatte di tutti i colori. Loro erano in 17, i miei erano 3 e gli ultimi giorni mi hanno lasciato da solo. Mi hanno levato anche la stanza d’albergo. Loro si sono posti in maniera molto prepotente e da quando hanno messo piede a Sanremo, grazie a me, hanno cominciato a farmi di tutto”.

Morgan: “A Sanremo Bugo ha fatto il terrorista”

Ma non finisce qui, visto che Morgan ha raccontato di essere andato a Sanremo 2020 proprio per fare un piacere all’ex amico Bugo. “Sono andato a Sanremo senza contratto, gratis, per fargli un piacere” – ha dichiarato il cantautore nel salotto della D’Urso che ha raccontato come Bugo gli abbia espressamente chiesto di partecipare al Festival. “Ti prego fammi fare Sanremo è la mia ultima chance” rivela Morgan, che ha proseguito raccontando quanto successo durante la serata dei duetti: “sono arrivati a cose squallide, mi hanno levato la stanza d’albergo e hanno levato i pass ai miei collaboratori. Quella sera Bugo ha fatto il terrorista e ha cantato tutto il tempo, lui ha voluto la guerra, io sul suo pezzo ero stato diligente anche se mi aveva cancellato la partitura. Io ero il musicista, io ero l’artista!”. Dopo la deludente esibizione sulle note di un classico di Sergio Endrigo, il cantautore ha voluto prendersi una piccola rivincita come ha raccontato alla D’Urso: “per vendicarmi sono andato sul suo pezzo e ho scritto quelle parole”. Non solo, il cantante ha anche parlato dell’ipotetico scontro fisico tra i due: “se l’ho picchiato? Mi ha dato uno schiaffo pazzesco la sera prima”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA