AUTO/Infiniti G Cabrio Concept Performance Line: il fascino del Sol Levante

- La Redazione

Debutto al salone di Parigi per la G Cabrio Concept Infiniti Performance Line, un assaggio di una potenziale gamma Infiniti IPL per l’Europa con prestazioni avanzate: sospensioni e scarico sportivo, spinta di potenza fino a 338 CV e dotazioni al top. Per la produzione tutto dipenderà dalla reazione del pubblico

Infiniti_G_CabrioR400

La passione di Infiniti per le auto corre a briglie sciolte al Salone di Parigi con il debutto della G Cabrio Concept Infiniti Performance Line (IPL). L’auto più seducente di Infiniti, opportunamente presentata in una delle città più romantiche d’Europa, si basa sull’aspetto raffinato e la natura sportiva della produzione G Cabrio per scaldare il clima nel segmento delle cabriolet di lusso. Sfolgorante nel nuovo colore Malbec Black – una vernice perlescente con riflessi rossi – e con gli interni in pelle Monaco Red abbinati a nuovi e originali intarsi dell’abitacolo ispirati all’elegante arte artigiana delle armature dei samurai, questa ‘concept’ per la nuova G Cabrio è la massima realizzazione fatta su misura e del tutto esclusiva dei valori di design di Infiniti.

Oltre a fornire un’anteprima della nuova estetica mozzafiato e del lussuoso abitacolo, la cabriolet quattro posti con il suo tetto metallico a chiusura elettrica costituisce probabilmente una provocante visione nel futuro di una nuova gamma di modelli Infiniti, destinata ad aumentare ulteriormente il peso del brand giapponese nel mercato delle auto ad alte prestazioni. Il debutto parigino segue la presentazione negli USA lo scorso agosto della prima versione della gamma Infiniti Performance Line, la G Coupé, vettura di lancio della sigla IPL in nord America.

Per continuare a leggere l’articolo, clicca il pulsante >> qui sotto

 

Finiture e cura dei dettagli fuori dal comune

La G Cabrio Concept IPL condivide con la G Coupé IPL diversi miglioramenti, tutti pensati per elevare di un ulteriore livello l’esperienza Infiniti. Lo scopo di IPL è quello di ridefinire totalmente le prestazioni del veicolo, per cui se potenza, accelerazione e maneggevolezza sono tutti aspetti migliorati, lo sono ancora di più gli aspetti emotivi quali il rombo del motore, l’estetica dei dettagli e la consistenza dei materiali.

Spesso citata tra le cabrio più belle, con il suo tetto metallico a tre sezioni a chiusura elettrica sia abbassato che chiuso (operazione che richiede solamente 25 secondi), la concept di Parigi presenta dei cambiamenti esterni che riassumono il carattere dinamico della sigla IPL. Perfettamente equilibrata sui nuovi cerchi in lega 19” a 7 razze e scomponibili con finiture in grafite, la Concept IPL si presenta con un nuovo look sportivo del frontale. Il nuovo paraurti, la mascherina oscurata e i gruppi fari conferiscono una nuova componente aggressiva alla linea della Cabrio, integrandosi perfettamente con il resto del design.

Prolunghe scolpite delle soglie laterali delle porte si uniscono ai cerchi di dimensioni maggiori e al corpo leggermente ribassato nell’accentuare la nuova posa più decisa. Lo spoiler sul portellone del baule, coordinato con il colore del corpo, basato sul design aerodinamico di quello della G Coupé IPL, decora il posteriore dell’auto. La concept parigina si caratterizza per gli originali dettagli delle finiture interne.

La console centrale è laccata nera, mentre l’area del cruscotto al di sopra del portaoggetti e le portiere sono decorati con KACCHU, il nome dato all’armatura utilizzata dai guerrieri feudali giapponesi del Medio Evo, i samurai. Piccole placche di ferro venivano inserite nel tessuto per ottenere non solo grande resistenza, ma anche flessibilità e poco peso. Il procedimento ad alta specializzazione ha consentito un’infinita varietà di colori e disegni, e pertanto i KACCHU più elaborati erano segno di grande potere e ricchezza.

 

Per continuare a leggere l’articolo, clicca il pulsante >> qui sotto

 

Il fascino del motore V6

Sotto il cofano della G Cabrio Concept IPL si trova il carismatico motore Infiniti V6 3,7 litri che vanta 338 CV, 18 in più del normale, grazie a un doppio sistema di scarico ad alto flusso. Non solo produce un suono eccezionale, ma riduce anche la pressione di scarico del 30%, migliorando ulteriormente l’efficienza del motore. Il punto in cui si sviluppa il picco di potenza è stato migliorato, da 7000 a 7400 rpm – rotazioni elevate che caratterizzano l’andatura del motore VQ, con tecnologia di costruzione “bed plate” ispirata ai motori da corsa.

È aumentata anche la coppia massima – da 360 a 374 Nm – ma la forma più importante della curva di coppia è stata raffinata in maniera che le prestazioni non siano affatto a scatti, mantenendo così l’accelerazione lineare, così importante su qualsiasi Infiniti. Gli organi di trasmissione della Cabrio Concept sono stati aggiornati, ancora una volta sulla scia dell’eccellenza della G Coupé IPL.

Sospensioni sportive, con molle del 10% più rigide e ammortizzatori ricalibrati, sono installate sul modello e il corpo presenta un assetto leggermente più basso. La velocità massima senza limitatori della concept car, che possiede un cambio automatico a sette velocità con palette al magnesio, supera i 270 km/h, passando da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi.

 

Dotazioni di serie al top

Non c’è nulla nella filosofia IPL che indichi una riduzione nella fornitura delle dotazioni di serie. La G Cabrio Concept IPL mantiene il vantaggio Infiniti di essere superbamente dotata di una serie di tecnologie innovative di comfort, comodità e sicurezza – proprio come il modello GT Premium sul quale si basa e che è disponibile all’interno della Linea G presso i Centri Infiniti in tutta Europa da oltre un anno. L’aspetto e la capacità ad alte prestazioni sono pertanto in linea con dotazioni come la tecnologia antirumore, altoparlanti “personali” montati sul poggiatesta, sedili con riscaldamento e raffreddamento interno e climatizzatore adattivo.

Il sistema ‘premium sound’ con 13 altoparlanti è prodotto da Bose®, mentre i suggerimenti su dove andare, dormire, o mangiare e bere vengono forniti dalle Guide Michelin direttamente installate nel sistema di navigazione sull’hard disk da 30 GB. È solo una parte delle funzionalità a tutto campo del sistema di infotainment Connectiviti+ che la G Cabrio ha introdotto per la prima volta al mondo con il suo lancio nel 2009.

La decisione sul lancio delle vetture Infiniti IPL in Europa verrà presa più avanti, dopo aver valutato le reazioni alla G Cabrio Concept IPL.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie