Musica che Unisce/ L’ironia di Brignano, la forza delle donne con Emma Marrone

- Jacopo D'Antuono

Musica che Unisce è un lungo viaggio nella musica italiana che ha lo scopo di celebrare e sostenere la Protezione Civile, “I nostri eroi”.

ferro ig 2019
Tiziano Ferro (Instagram)
Pubblicità

Musica che Unisce è un lungo viaggio nella musica italiana che ha lo scopo di celebrare e sostenere la Protezione Civile, “I nostri eroi”. Così li chiamano così i tanti artisti che si alternano in scaletta. Una scaletta ricchissima, condita di partecipazioni di lusso, come quella di Cesare Cremonini e di Tiziano Ferro. Tutti hanno un unico grande scopo benefico: aiutare la Protezione Civile. Una richiesta, quella di donare, fatta attraverso la grande musica del belpaese, con una diretta basta esclusivamente su collegamenti video da pc, tablet e smartphone dei protagonisti. Così un grandissimo Tiziano Ferro canta ed emoziona direttamente da Los Angeles, alzando inevitabilmente il livello della puntata. Ma Musica che Unisce non è una gara, tutt’altro: è un evento che sembra suggerire lo slogan “facciamo squadra”.

Pubblicità

Musica che Unisce… anche gli attori: il monologo di Brignano, il discorso di Favino e Cortellesi

Musica che Unisce…anche gli attori. Non solo cantanti nella diretta di ieri sera di Raiuno, ma anche attori e artisti pimpanti. Un ottimo Brignano si scatena con ironia contro tutto e tutti, invitando il pubblico a restare a casa, suggerendo di evitare paragoni inappropriati e sottolineando alcune contraddizioni: “Siamo in quell’epoca in cui devi sbrigarti a stampare le autocertificazione sennò ti resta in mano e diventa vecchia. Per esempio adesso è ancora legale fare la spesa al supermercato. Così come è legale andare dal tabacchino. Lo Stato ci protegge dal coronavirus ma non dal fumo che miete vittime ogni anno. Alcuni dicono che sembra di stare in guerra. Mio nonno è stato in guerra, lui che schivava i proiettili. La nostra guerra è sul divano. Qualcuno in trincea c’è davvero e sono tutti quelli che noi dobbiamo sostenere con una donazione”.

Pubblicità

Musica che Unisce, la forza delle donne su Raiuno

Emma Marrone, Anna Tatangelo, Elisa, Paola Turci e Francesca Michelin sono alcune delle numerose cantanti che sono intervenute alla serata di Musica che Unisce. Emma Marrone si è commossa quando ha cantato Amami, forse per le parole che da li a poco avrebbe speso per commentare la situazione coronavirus. Un’emergenza che ha toccato le corde sensibili della Marrone, che non ha nascosto le emozioni. Bellissima l’esibizione di Elisa con Luce, ma anche del duetto tra Francesca Michelin e Fedez con Magnifico. La Michelin ha anche cantato Nessun Grado di Separazione, prima di lasciare spazio ad altri grandi protagonisti come il trio de Il Volo, Ermal Meta, Marco Masini e infine nuovamente Francesco Gabbani. Una serata di musica, ma soprattutto di speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità