ZECCHINO D’ORO/ Da quest’anno aperto anche ai bambini rom

- La Redazione

Lo Zecchino d’oro apre anche ai bambini rom e stranieri

zecchinodoro_R375

Presentata la 53esima edizione dello Zecchino d’oro, il festival canoro a cui partecipano solo bambini di età compresa fra i 3 e i 10 anni. La novità di quest’anno è l’introduzione della possibilità di partecipare anche ai bambini stranieri e a quelli rom. Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno che ha presentato il festival insieme alla direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano Sabrina Simoni e alla conduttrice Veronica Maya.

“Si tratta” ha detto il sindaco “di una trasmissione che fa parte della cultura popolare del Paese che dà protagonismo ai bambini, ma un protagonismo sano teso anche a valorizzare le famiglie. Alle selezioni parteciperanno, grazie all’aiuto degli assessorati alla Famiglia e alle Politiche sociali, anche bimbi stranieri e rom”.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULLO ZECCHINO D’ORO

 

 

 – Sono sedici le regioni italiane interessate all’evento, con venticinque tappe che porteranno alla finale nazionale presso l’abituale teatro Antoniano di Bologna nel mese di settembre. Si parte da Roma, il 16 e 17 aprile. Momento particolare sarà la tappa per le audizioni che si svolgeranno all’Aquila il 5 giugno e lo spettacolo del girono dopo in Piazza Duomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori