VASCO ROSSI/ Facebook, dalla clinica un messaggio in inglese ai fan

- La Redazione

Ricoverato in clnica da alcuni giorni per una costola rotta, Vasco Rossi lascia su Facebook un simpatico messaggio ai suoi fan. Sta bene, non c’è da preoccuparsi

vascorossi_R400-1
Vasco Rossi

Ricoverato in clinica per una costola rotta, Vasco Rossi lancia un messaggio a tutti i fan tramite Facebook. Un messaggio divertente e ironico come nel suo stile, anche per sdrammatizzare le tante voci che si sono susseguite nei giorni scorsi. Come si sa, Vasco aveva cominciato ad avere dei problemi, identificati inizialmente con un mal di schiena, che lo avevano portato quasi ad annullare una delle date dei suoi show allo stadio San Siro di Milano. Quindi il ricovero in ospedale, inizialmente per motivi misteriosi, poi tutto è stato rivelato: Vasco Rossi ha una costola rotta. Il ricovero viene effettuato nella clinica bolognese di Villalba. Oggi la sua portavoce ha rilasciato un cominciato in cui assicura che tutto procede bene, non ci sono problemi alcuno. “E’ la prima volta in 59 anni che si fa male sul serio. Ora comunque è stazionario. Intanto ha ricevuto gli auguri di tanti amici tra cui Eros Ramazzotti, Marco Materazzi e Milena Gabanelli. Tutti gli hanno detto di tener duro e di avere pazienza, raccontandogli delle loro esperienze passate alle prese con acciacchi e fratture”. Ricordiamo che poco prima del ricovero lo stesso Vasco, forse preoccupato dai dolori, aveva annunciato il suo ritiro dalle scene perché, aveva detto, si sentiva a 60 anni troppo vecchio per continuare a fare concerti.

Ed ecco il messaggio lasciato sulla sua pagina Facebook da Vasco: “I’m Very Well…Thank You… The Station is across the Street… The Pen is in the Table… The Answer is Blowing in the Wind… And the Times They Are Changin’!…”. Un misto di citazioni da canzoni di Bob Dylan e frais classiche si usano per chi comincia a studiare l’inglese. Forse in clinica il cantante sta pensando di incidere un prossimo disco in inglese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori