OTTO OHM/ Chi è la band sul palco del Concerto del primo maggio 2015

- La Redazione

Gli Otto Ohm saranno sul palco del Concerto del primo maggio 2015. La band celebra i quindici anni dall’uscita del singolo Crepuscolaria e ha lanciato un nuovo album

Otto-Ohm_R439
Gli Otto Ohm

Il Concerto del Primo Maggio, in onda stasera su Rai Tre, appuntamento ormai fisso in occasione della Festa del Lavoro, sarà una buona occasione per tornare a sentire la musica degli Otto Ohm. La band che mescola reggae e dub celebra proprio in questo 2015 i quindici anni dall’uscita del singolo, ‘Crepuscolaria’, che grazie a ripetuti passaggi su MTV e alla radio riuscì a far conoscere il gruppo al grande pubblico, proprio all’alba del nuovo millennio. Tra il 2000 e il 2003 gli Otto Ohm hanno ottenuto una grande quantità di riconoscimenti importanti nei festival e in occasione dei premi musicali dedicati alle band emergenti grazie all’omonimo album d’esordio e al loro secondo lavoro, ‘Pseudostereo’. Hanno inoltre messo in archivio una collaborazione cinematografica, occupandosi della realizzazione della colonna sonora del film di Sabina Guzzanti: ‘Bimba – E’ nata una stella’.

Moltissima acqua è passata da allora sotto i ponti per gli Otto Ohm, che hanno vissuto sulla loro pelle anche diversi cambi di formazione. A guidare il gruppo c’è sempre però la voce di Andrea Vincenzo Leuzzi detto ‘Bove’, un vero marchio di fabbrica per le produzioni della band. Il ritorno a piazza San Giovanni arriva d’altronde in un anno che deve rappresentare una svolta importante per gli Otto Ohm: sempre in questo 2015, proprio in concomitanza col Concerto di Primo Maggio, uscirà infatti ‘Boxer’, il nuovo album del complesso reggae che arriva a ben quattro anni di distanza dall’ultimo lavoro, ‘Ohm Made’. Un disco che, prodotto nel 2011, aveva rappresentato una sorta di ‘taglio’ alla prima vita artistica della band. Un disco live con un solo brano inedito, intitolato ‘Disco Tristo’, che aveva rappresentato uno spartiacque, tanto che in alcune interviste si era ipotizzato che il periodo di riflessione degli Otto Ohm potesse sfociare nel loro scioglimento. ‘Bove’ e compagni hanno invece ricavato nuove idee e soprattutto nuove energie da questo quadriennio di silenzio come gruppo, e sul palco di piazza San Giovanni il pubblico potrà ascoltare, oltre ai vecchi successi, anche ‘Vedere la vita che va’, il nuovo singolo rilasciato proprio in questi giorni dalla band, con un video autoprodotto disponibile su Youtube.

Adriano Viterbini alla chitarra, Laura Zara alla seconda voce e ai cori, Giorgio Amendolara al piano e Gabriele Lazzarotti al basso hanno collaborato con ‘Bove’ alla realizzazione di “Boxer”, un disco che senza rinnegare le radici del gruppo, come anticipato anche dal singolo, non disdegna atmosfere leggere con chitarre ballabili, quasi dal retrogusto country. L’ultimo disco di inediti degli Otto Ohm risaliva ormai a sei anni fa: era il 2009, l’epoca di ‘Combo’ e delle collaborazioni di gran livello del gruppo, con artisti del calibro di Daniele Silvestri. In sei anni è normale attraversare un evoluzione profonda, ma il pubblico del Primo Maggio sicuramente sarà omaggiato anche dei classici più conosciuti di ‘Bove’ e compagni, come ‘Oro Nero’ e ‘Fumodenso’. Il ritorno degli Otto Ohm rappresenta dunque uno degli appuntamenti del Concerto del Primo Maggio 2015: la musica italiana ritrova dei protagonisti importanti della scena alternativa, ansiosi di mostrare la loro svolta e maturazione artistica ad uno dei pubblici più numerosi dell’intero panorama dei festival musicali della Penisola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori