Myss Keta “Quello successo a Blanco non è rispettoso”/ “Toccare i genitali è una molestia”

- Emanuele Ambrosio

Myss Keta conduttrice dei Diversity Media Awards lancia il nuovo album “Club Topperia” e dice la sua su quanto successo a Blanco in concerto.

Myss Keta
Myss Keta (Facebook, 2019)

Myss Keta lancia il nuovo album “Club Topperia” e presenta i Diversity Media Awards

Myss Keta conduttrice dei Diversity Media Awards, il riconoscimento annuale, ispirato ai Glaad Media Awards, basato su una ricerca che coinvolge nove università italiane e l’Osservatorio di Pavia, trasmesso in prima serata sabato 28 maggio 2022 su Rai1. La cantante in questi giorni ha lanciato il nuovissimo album di inediti dal titolo “Club Topperia” presentato per l’occasione alla stampa in una location davvero pazzesca. Si tratta della nuova sede del Plastic, storico locale milanese, dove ha raccontato come è nato il suo disco. “Club Topperia è un club immaginifico dove ci si muove senza limiti, spaziando dagli anni 80 ai 2000 a echi futuristici, dai fasti dello studio 54 alla vita notturna milanese” – ha detto a gran voce la cantante “mascherata” che nel nuovo album ha collaborato con Noemi, Isabella Santacroce, Malena e Francesca Cipriani.

16 pezzi che la cantante racconta così: “è l’evoluzione di “una serata immaginaria in un club, quasi un percorso fisico dall’ingresso al corridoio alle varie sale”. Parlando proprio delle collaborazioni ha rivelato come è nata l’idea di collaborare con la scrittrice Santacroce: “i siamo ritrovate nello scopo purificatore della nightlife, come quando vai a teatro a vedere una tragedia, in un club vai per non essere un’entità singola ma per essere primitivi, istintivi, uniti a chi ci sta accanto senza bisogno di chiedere ‘che lavoro fai?'”.

Myss Keta: “È stato Dargen D’Amico ad introdurmi a Fedez”

Myss Keta è sempre stata libera. Di essere se stessa, di lanciare mode e tendenze. “Quello che faccio – ha detto in conferenza stampa per la presentazione del disco Club Topperia – “è come tirare una corda, cercare di smuovere qualcosa mostrando il mio punto di vista su come vorrei il mondo. Più espressioni di questo tipo ci sono, più il mondo ne è contaminato, perché la musica ha una forza potentissima. Siamo distanti da un mondo inclusivo, è vero, ma ognuno deve portare avanti le sue credenze e il suo coraggio espressivo non solo nell’ambiente protetto dello show, ma nel mondo”.

Non solo, la cantante parla anche di quanto successo a Blanco palpato durante il concertone di Radio Italia Live in Piazza Duomo. “Quello che è successo a Blanco non è rispettoso, toccare i genitali è una molestia, il live è un momento di condivisione ma sempre nel rispetto” che presto sarà sul palcoscenico del Duomo di Milano per il concerto – evento organizzato da J-Ax e Fedez. “È stato Dargen D’Amico ad introdurmi a Fedez e in quell’occasione spero tanto di poter mettere in scaletta pure una versione remix della nostra ‘La cassa spinge’” ha anticipato la cantante.





© RIPRODUZIONE RISERVATA