Naike Rivelli ironizza sul premier Conte/ Dai bonus agli aiuti “#nonèarrivatoniente”

- Hedda Hopper

Naike Rivelli ironizza sul premier Conte sui social e racconta la favola dei bonus e degli aiuti al grido di “#nonèarrivatoniente”

naike rivelli instagram
Naike Rivelli, Instagram

Ed ecco la bella favoletta raccontata da Naike Rivelli sui social ai danni del Premier Conte e del suo Governo. Proprio mentre si parla dell’arrivo di un altro Governo tecnico in sostituzione di questo capitanato da Conte, ecco che i commenti negativi sugli aiuti promessi e mai arrivati ma anche sui bonus un po’ inutili (tipo quello ormai famoso sul monopattino), ecco che Naike Rivelli ha pensato bene di mettere insieme un’allegra storiella, quasi un sogno se fosse tutto vero, salvo poi svegliarsi per colpa di una maxi buca in cui è finita con il suo monopattino. I commenti simpatici non sono mancati così come non sono mancati quelli di coloro che non hanno capito molto bene il suo discorso e sono convinti che i soldi lei gli abbia presi davvero a differenza di tanti italiani che sono sull’orlo del fallimento per via delle promesse mai mantenute.

NAIKE RIVELLI CONTRO IL PREMIER CONTE SUI SOCIAL

In particolare, Naike Rivelli ha scritto: “Io vi racconto il mio caso: “Mi sono arrivati i 600 euro di marzo, gli 800 euro di aprile, i 1000 euro di maggio, i 2000 euro dalla Regione salva imprese, 500 euro bonus figli, 500 euro di bonus vacanza, ho chiesto 25mila euro di prestito che garantisce lo Stato e mi è arrivato in due giorni con una lettera d’amore. Ma sul più bello, mentre mi recavo a lavoro sul mio monopattino, dalla periferia al centro.. una buca mi ha fatto sobbalzare svegliandomi!”. Naike Rivelli ha postato la sua storiella al grido di #Nonèarrivatoniente facendosi portavoce di milioni di italiani, almeno per una volta.

Ecco il suo post integrale:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

#naikerivelli #nonèarrivatoniente @ornellamuti #auguri #repubblica #italiana

Un post condiviso da Naike Rivelli (@naikerivelli) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA