Napoli, arrestato il ‘pizzaiolo’ di Papa Francesco/ Enzo Cacialli “truffava anziani”

- Niccolò Magnani

Il “pizzaiolo di Papa Francesco” arrestato a Torino: accusato di truffare pensionati e anziani. Nel 2015 Enzo Cacialli a Napoli regalò a Bergoglio una pizza con la scritta “W il Papa”

Papa Francesco e la pizza di Napoli
Napoli, Il "pizzaiolo di Papa Francesco" (video YouTube)

Si chiama Vincenzo “Enzo” Cacialli e divenne famoso nel 2015 quando allungò una pizza speciale per Papa Francesco che prese “al volo” in papamobile durante un passaggio sul meraviglioso lungomare di Napoli: divenne famoso il pizzaiolo tanto che oggi, quando la sua vita ha preso una piega decisamente “diversa”, in molti si sono ricordati di lui. Lunedì scorso, racconta il Mattino nella sua edizione quotidiana, proprio “il pizzaiolo di Papa Francesco” – come venne ribattezzato anche dalla Cnn – è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Genova nei pressi di Torino con l’accusa grave di truffatore seriale di anziane e pensionate. In attesa di capire se le accuse siano fondate o meno, i media campani hanno raccontato nel dettaglio le indagini dei poliziotti che hanno portato all’arresto improvviso di Cacialli: l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato in corso Vittorio Emanuele nel centro di Torino.

ARRESTATO IL “PIZZAIOLO” DI PAPA FRANCESCO

Il “pizzaiolo del Papa”, secondo le fonti del Secolo XIX, sarebbe stato trovato con anelli e gioielli di una donna 85enne appena truffata: pare che Cacialli usasse la tecnica del finto avvocato, ovvero fingeva di essere un legale specializzato in incidenti e raccontava a diversi anziani di essere l’assistente legale dei parenti giovani di questi malcapitati anziani. «Sono il legale Demichelis, suo nipote ha provocato un incidente e ha bisogno urgente di soldi perché si trova in carcere», raccontava il Cacialli secondo quanto riportato dal Secolo XIX. Pare inoltre che l’uomo fosse un truffatore “trasferista”, ovvero che compiesse i furti e le truffe in sedi diversi d’Italia per poi ritornare in treno a Napoli come se niente fosse facendo perdere le tracce. Pizzaiolo e imprenditore ben noto in città a Napoli perché legato alla dinastia della famiglia alla guida della pizzeria “La figlia del Presidente” in pieno centro storico, Enzo Cacialli diviene per l’appunto ultra-famoso quando consegnò la pizza “W il Papa” con mozzarella di bufala, pomodorini datteri gialli e per l’appunto la scritta in dedica a Papa Francesco con i colori della Santa Sede



© RIPRODUZIONE RISERVATA