Natasha Stefanenko/ Viaggio spirituale in Egitto: “Ha segnato la mia vita”

- Silvana Palazzo

Natasha Stefanenko e il viaggio spirituale in Egitto con il marito Luca Sabbioni: “Ha segnato profondamente la mia vita”. E spiega come

natasha stefanenko egitto instagram 640x300
Natasha Stefanenko in Egitto (Foto: Instagram)

Natasha Stefanenko stasera torna in tv con “Musicultura”, il Festival della canzone popolare, al fianco di Enrico Ruggeri, ma agli impegni professionali alterna viaggi che le permettono di rilassarsi e ritrovare equilibrio interiore. Questo è il caso del viaggio ad al-Fayoum, la più vasta oasi d’Egitto e rifugio molto apprezzato per chi fugge da caos e smog. «Questo viaggio ha segnato la mia vita nel profondo del mio cuore», ha scritto Natasha Stefanenko su Instagram, dove ha pubblicato molte foto di questo viaggio che si è rivelato molto spirituale. Quest’esperienza nel deserto le ha infatti permesso di rendersi ulteriormente conto di quanto sia importante ritrovare la semplicità nella propria vita. «Ci vuole poco per essere felici», ha scritto dal deserto. Su questo tra l’altro ha condiviso una riflessione con i suoi fan: «Il silenzio del deserto è la libertà dell’anima…». E questo è un concetto che torna nelle sue Instagram Stories, che si sono trasformate nelle ultime ore in una galleria.

NATASHA STEFANENKO E IL VIAGGIO SPIRITUALE IN EGITTO

«È tutta questione di equilibrio!», scrive Natasha Stefanenko su Instagram. Un concetto semplice e al tempo stesso significativo quello che ha espresso la conduttrice tv sui social. Ma il viaggio in Egitto non le ha permesso solo di approfondire un tema delicato come quello della spiritualità, ma anche di comprendere quanto sia importante la condivisione. «La fortuna di poter condividere…», ha scritto infatti in un post nel quale è ritratta in compagnia del marito Luca Sabbioni. Proprio nelle scorse settimane aveva parlato in tv del suo rapporto speciale col marito. «Questo posto ci tocca il cuore…», scrive invece Natasha Stefanenko da Luxor. Il lungo viaggio in Egitto si trasforma dunque per l’ex modella in un’occasione per riconnettere la propria mente alla sua anima. Del resto Carl Gustav Jung diceva che “I viaggi si fanno per cercare Anima e le persone si amano in quanto simboli di Anima”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA