NCIS New Orleans 5 / Anticipazioni 21 giugno: Pride fuori dalla squadra?

- Morgan K. Barraco

NCIS New Orleans 5, anticipazioni 21 giugno 2020, in prima Tv su Rai 2. Pride inizia il nuovo lavoro, mentre LaSalle ha problemi per via del padre defunto.

NCIS New Orleans 5
NCIS New Orleans 5, in prima Tv assoluta su Rai 2.

NCIS NEW ORLEANS 5, DOVE SIAMO RIMASTI

Nella seconda serata di Rai 2 di oggi, domenica 21 giugno 2020, andranno in onda due nuovi episodi di NCIS New Orleans 5 in prima Tv assoluta. Saranno il terzo e il quarto, dal titolo “Immunità diplomatica” e “Di padre in figlio“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la scorsa settimana: LaSalle (Lucas Black) trova Pride (Scott Bakula) in pessime condizioni, mentre Dwayne si trova in coma e sogna di trovarsi di fronte alla donna che gli ha sparato. Sebastian (Rob Kerkovich) teme il peggio: le ferite del capo sono fin troppo profonde e si teme che possa non farcela. Mentre Pride viene operato d’urgenza, Amelia (Ellen Hollman) riesce ad estrarre da sola il proiettile che ha nel costato. Loretta (CCH Pounder) invece rivela a Rita (Chelsea Field) che Pride ha poche possibilità di cavarsela. Intanto, la squadra è sulle tracce di Amelia, che però rapisce un uomo e obbliga la moglie a depistare gli agenti. LaSalle intuisce che si tratta di un diversivo: la killer infatti si è fatta ricoverare in ospedale per uccidere Pride. L’intervento di LaSalle però impedisce ad Amelia di fare del male al capo, mentre Pride viene convinto ad attraversare il confine e andare verso la luce. Nella realtà, Dwayne va in arresto cardiaco per tre minuti e i medici devono fare di tutto per rianimarlo. Nel frattempo, LaSalle chiama Gibbs (Mark Harmon), che gli ricorda che dovrà prendere il comando della squadra per diverso tempo. Diverso tempo dopo l’ultima operazione, Pride è ancora fuori dai giochi e decide di passare dal quartier generale per fare un saluto ai ragazzi. LaSalle e gli altri intanto indagano sulla sparizione di un uomo collegato ad attività dinamitarde. Più tardi, Pride scopre che i capi vogliono offrirgli una promozione. Per sostituirlo, viene convocata sul campo Hannah Khoury (Necar Zadegan), che dimostra subito di avere il controllo dell’indagine.

La situazione precipita: Pride non ha digerito la mossa e anche la squadra non vuole un nuovo capo. Pride viene rimproverato poi da Laurel (Shanley Caswell), ancora scossa di quello che sarebbe potuto accadere al padre. Durante l’operazione di ricerca, la squadra riesce a fermare un sospettato e Hannah usa le sue abilità per convincerlo a parlare. Si scopre così che un certo Smith lo ha ingaggiato per sostituire un altro uomo: l’unica cosa che sa è che si sarebbe dovuto spostare in elicottero e poi in jet. Quella notte, la situazione si ribalta: un agente viene preso in ostaggio e la squadra è costretta a nascondersi. Per evitare il peggio, Pride decide di arrendersi. Questo non gli impedisce però di rivivere il trauma della sparatoria e avere un attacco di panico. Una volta liberi, la squadra inizia a dare la caccia a Smith, che semina una scia di morti dietro di sè. Sebastian scopre che voleva ottenere i documenti segreti del traffico aereo e della Difesa. Un dettaglio che dà alla squadra la possibilità di arrestare il gruppo di criminali.

NCIS NEW ORLEANS 5 ANTICIPAZIONI DEL 21 GIUGNO 2020

EPISODIO 3, “IMMUNITÀ DIPLOMATICA” – Pride inizia a lavorare al Quartier Generale, mentre la squadra indaga sulla morte di un comandante della Marina che stava partecipando ad un convegno di diplomatici a livello internazionale. La situazione si complica quando Sebastian viene avvicinato da un testimone chiave. Pride invece fatica a gestire la sua nuova mansione in agenzia come SAC regionale.

EPISODIO 4, “DI PADRE IN FIGLIO” – Un sottufficiale viene ucciso e ritrovato sotto ad una barca usata per la pesca dei gamberetti. Le indagini porteranno presto la squadra a scoprire che in realtà c’è dietro una cospirazione legata alla comunità di pescatori. Intanto, Pride aiuta LaSalle a gestire gli affari del padre ormai morto ma ancora sotto indagine per frode fiscale da parte dell’IRS.



© RIPRODUZIONE RISERVATA