Neva Leoni sposa Claudio Colica/ Attrice di Cuori rivela: “Matrimonio a giugno 2022”

- Alessandro Nidi

Neva Leoni ha annunciato il matrimonio con il suo fidanzato, Claudio Colica: si terrà in estate. L’attrice di “Cuori” ha inoltre parlato del suo nome di battesimo…

neva leoni 640x300
Neva Leoni (Unomattina in famiglia, 2021)

Neva Leoni, attrice di successo e volto di numerosi personaggi delle fiction di Rai Uno, è intervenuta nella puntata di oggi di “Unomattina in famiglia”, per un’intervista a tutto tondo sui suoi impegni lavorativi e sulle novità circa la vita privata. In questo momento, la giovane è frequentemente sul piccolo schermo, dove interpreta Serenella Rinaldi, infermiera in “Cuori”, e Tina Amato ne “Il Paradiso delle Signore”.

Partendo dal primo dei due ruoli sopra menzionati, Leoni ha commentato: “In Cuori le donne sfidano un mondo prettamente maschile e carico di pregiudizi. È molto interessante da vedere nella serie l’atteggiamento che si aveva nel 1967 nei confronti di un cardiochirurgo donna, anche da parte degli stessi pazienti. Alla fine lei (Pilar Fogliati, ndr) dimostrerà di avere ragione, anche se dovrà sempre fare uno sforzo ulteriore per dimostrare le sue capacità, proprio perché donna. Il mio personaggio, comunque, la individua subito come modello da seguire. Inoltre, Serenella è in procinto di sposarsi”.

NEVA LEONI: “IL MIO NOME DERIVA DA UN CAPO DI NATIVI INDIANI”

Dopo avere parlato brevemente anche de “Il Paradiso delle Signore“, dove la sua Tina sta attraversando un frangente di “profonda crisi personale: è stata tradita e da brava donna siciliana si è alzata e se ne è andata”, Neva Leoni ha rivelato che è ormai prossima al matrimonio con il suo compagno, Claudio Colica: “Se tutto andrà bene le nostre nozze si terranno a giugno 2022. Metto un sacco di mani avanti, però, visti i periodi che stiamo vivendo”.

Poi, un piccolo aneddoto legato al suo nome di battesimo, decisamente poco comune, ma non per questo meno poetico di altri: “Il mio nome è stato scelto da parte di mia madre, a cui sono sempre piaciuti i nomi particolari. Da ragazza viveva a Londra e mi ha raccontato che un giorno conobbe un amico che aveva lavorato in una riserva di nativi americani, il quale le disse di avere incontrato un capo indiano di nome Neva. Mio padre si lasciò convincere e mi chiamarono così”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA