Nick Carter, ex Backstreet Boys vs Aaron/ “Voleva uccidere mia moglie incinta”, lui…

- Emanuela Longo

Nick Carter, l’ex biondino dei Backstreet Boys, contro il fratello Aaron: “Voleva uccidere mia moglie incinta e il nascituro”. Ordine restrittivo contro il 31enne

Nick Carter con la moglie
Nick Carter con la moglie

Continua la guerra in casa Carter tra Nick, il biondino dei Backstreet Boys, oggi 39enne, ed il fratello minore Aaron. Il primo ha presentato un ordine restrittivo contro il fratello avanzando contro il 31enne un’accusa pesantissima, ovvero quella di uccidere “mia moglie incinta e il nascituro”. E’ quanto rivelato da Nick in una nota condivisa via Twitter: “Dopo un’attenta considerazione, io e mia sorella Angel abbiamo dovuto chiedere un ordine restrittivo contro nostro fratello Aaron”, rivela. Decisione drastica ma necessaria, a quanto pare, per via del “comportamento sempre più preoccupante di Aaron e in seguito alla sua recente confessione di aver pensato di uccidere mia moglie incinta e un bambino non ancora nato”. Secondo il cantante, la scelta presa sarebbe stata anche l’unica al fine di proteggere in tutti i modi la sua famiglia. Nonostante questo, il 39enne non ha negato di amare ancora molto il fratellino ribelle: “Spero che riesca a ricevere il giusto trattamento di cui ha bisogno prima che arrechi qualsiasi danno a se stesso o a chiunque altro”, ha aggiunto.

NICK CARTER, ACCUSE AL FRATELLO AARON, LUI NEGA

Al cospetto dell’ordine restrittivo ottenuto da Nick Carter, il fratello Aaron non ha reagito affatto bene e anche lui via Twitter ha commentato: “Quindi mio fratello ha appena presentato un ordine restrittivo contro di me. Abbi cura di te, Nick Carter, abbiamo chiuso per sempre”. Quindi ha voluto negare con forza le accuse avanzate dall’ex cantante dei Backstreet boys: “Non lo vedo da quattro anni. E non ho intenzione di rivederlo”. Nel corso di un medical show, The Doctors, Aaron aveva ammesso di soffrire di “sdoppiamento della personalità, schizofrenia, attacchi di ansia acuta, tutte malattie maniaco-depressive”. Di fronte alle accuse secondo le quali avrebbe voluto far del male alla moglie del fratello maggiore, ha commentato: “Sono sbalordito per le accuse mosse contro di me e non desidero ferire nessuno, specialmente la mia famiglia. Tutto ciò che chiedo è che la mia famiglia mi lasci in pace. Questo è sangue. Non amore”. Dopo diverse ore dallo sfogo, Aaron è tornato sul social dell’uccellino azzurro attaccando duramente il fratello ed accusandolo a sua volta di essere stato violento con diverse donne.



© RIPRODUZIONE RISERVATA