Nick Kamen è morto/ L’ex idolo della Levi’s stroncato dal tumore

- Paolo Vites

E’ morto Nick Kamen, idolo di una sola stagione negli anni Ottanta lanciato da Madonna

Nick Kamen 696x392 640x300
Nick Kamen

Chi era adolescente negli anni 80, soprattutto le ragazze, se lo ricorderà benissimo. Nick Kamen, vero nome Ivor Neville Kamen, nato a Harlow perifieria di Londra nel 1962, idolo di una sola stagione, è morto per un tumore che lo aveva colpito da tre anni, nel 2018, a soli 59 anni a Londra dove viveva dimenticato da tutti. Il suo staff allora aveva pubblicato un post su instagram: “Nick sta affrontando un brutto periodo. Ma si sta riprendendo dopo la chemioterapia e ha iniziato a mangiare. I fan che vogliono lasciare un messaggio per lui possono inviarlo in privato e, se autorizzano a renderlo pubblico, lo pubblichiamo sul profilo Instagram o Facebook. Nick ti amiamo e siamo tutti con te”.

Eppure, per un periodo di un paio di anni, tra il 1984 e il 1987, e soprattutto in Italia dove aveva raccolto l’interesse più grande, era diventato un mito grazie a uno spot televisivo della Levi’s allora diventato leggendario, nel quale entrava in una lavanderia di quelle a gettoni, si toglieva i pantaloni rimanendo in canottiera e mutande in tutto il suo splendore. A dare la notizia della morte con un post su Instagram l’amico Boy George.

LA CANZONE SCRITTA DA MADONNA

Il viso incredibilmente somigliante al giovane Elvis Presley, fece impazzire tutte le adolescenti di quel periodo storico e venne notato anche da Madonna che scrisse per lui un brano, Each time you break my heart che esplose in classifica in mezzo mondo. Seguì un album e poi con anni di distanza uno dall’altro pochi dischi ancora, tra cui nel 1990 un singolo, I promise myself, e due anni dopo l’album Whatever whenever, inspiegabilmente Nick Kamen sparì dalle scene. Da foto modello a cantante pop e poi più niente. Lo si rivide solo nel 2002 su una nota rivista di moda, poi niente. Qualcuno cercò di informarsi sul suo conto, scoprendo che si era dedicato pare anche con un discreto successo alla pittura, viveva sempre a Londra e ogni tanto amava apparire in qualche pub semisconosciuto per cantare vecchi pezzi blues e soul. Magari qualcuna delle sue vecchie fan lo hanno anche incontrato quando erano in vacanza a Londra, entrando in un pub e vedendo un bel tizio dai capelli e barba bianca cantare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA