Nina Zilli/ La passione per la musica che rompe gli schemi (Una storia da cantare)

- Fabio Belli

Nina Zilli celebra Lucio Dalla questa sera a "Una storia da cantare". Eclettica, l'artista piacentina si è divisa recentemente tra scrittura e arti visive.

nina_zilli_cs Nina Zilli

Nina Zilli sarà sul palco in ‘Una storia da cantare’, tributo Rai per un mostro sacro della musica italiana come Lucio Dalla. All’anagrafe Maria Chiara Fraschetta, la cantante piacentina in questo momento non ha progetti discografici in corso, anche se c’è il suo zampino in un nuovo singolo di un nome noto della scena rap-elettronica italiana, Danti già conosciuto per far parte del gruppo dei 2 Fingerz. Nel nuovo singolo di Danti intitolato ‘Tu e D’Io’ c’è anche il featuring di Nina Zilli assieme a quello di J-Ax, d’altronde la Zilli nel corso degli ultimi anni è stata una delle artiste più eclettiche sulla scena, concedendosi a molte collaborazioni in dischi di colleghi sia importanti che emergenti e partecipando anche all’avventura televisiva di ‘Italia’s Got Talent’.

NINA ZILLI INSEGNANTE ALLA MUSIC ACADEMY DI RIMINI

Restando all’attualità, in questi giorni Nina Zilli ha partecipato ad un altro progetto a stretto contatto con i giovani, tenendo una lezione presso la Music Academy di Rimini. La Zilli ha tenuto un discorso enfatizzando l’importanza di uno strumento come la Music Academy, che consente a molti ragazzi di coltivare la propria passione per la musica utilizzando però strumenti, mezzi e metodi d’insegnamento moderni che esaltano la condivisione delle idee e delle esperienze di vita. La Zilli ha ricordato come un tempo solo il conservatorio, con la sua qualità ma anche con le sue rigidità, consentisse di studiare musica e farne il proprio progetto di vita, dunque ha esortato i ragazzi a non sprecare l’opportunità della frequentazione della Music Academy che può aiutare a ‘vivere a colori’ l’esperienza dello studio della musica, che deve essere comunque mosso da quella grande passione che ha mosso anche i suoi primi passi da cantante.

LA PASSIONE PER LE ARTI VISIVE

Considerata una delle voci più interessanti della sua generazione, Nina Zilli ha sempre voluto mantenere l’occhio aperto su molti aspetti artistici, non fossilizzandosi come interprete musicale. Basti pensare che questo 2019 ha visto anche vedere la luce il primo libro di Nina Zilli, una graphic novel molto curata anche dal punto di vista stilistico intitolata ‘Dream city’, in cui la cantante ha immaginato un futuro dominato dai colori e dalla fantasia. Anche l’arte e il disegno fanno parte degli interessi primari della Zilli che ha realizzato in maniera anonima un murales a Milano, dicendosi estremamente interessata alle arti visive e alla forza dirompente che possono avere in una società in cui anche la critica rischia di uniformarsi e incanalarsi nei soliti cliché, che possono essere ‘dribblati’ dalla potenza delle immagini.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cinema e Tv

Ultime notizie