Oriali licenziato dall’Inter: non è più Team Manager/ Zanetti: “Uomo vero, grazie”

- Chiara Ferrara

Gabriele Oriali non è più il team manager dell’Inter: è stato licenziato. La sua presenza in società era legata a quella dell’ex tecnico Antonio Conte

oriali
Inter: Conte, Oriali e Marotta (LaPresse)

l’incarico di team manager. L’addio, con effetto immediato, era ormai nell’aria da tempo. La presenza dell’ex calciatore nell’organigramma, infatti, era dettato dallo stretto rapporto – instaurato nel corso dell’esperienza nella Nazionale italiana – tra quest’ultimo e Antonio Conte, che ha lasciato la panchina dei nerazzurri al termine della scorsa stagione.

A poche ore dall’inizio del campionato di Serie A, dunque, l’Inter mette alla porta un altro elemento del “vecchio” club. «FC Internazionale Milano comunica che, con decorrenza dalla data odierna, Gabriele Oriali è stato sollevato dall’incarico di First Team Technical Manager. La società ringrazia il Dirigente per il lavoro svolto e augura il meglio per il prosieguo della sua attività professionale». Questo il breve comunicato pubblicato dai nerazzurri sui canali ufficiali.

Oriali licenziato dall’Inter: non è più il team manager. Il saluto di Zanetti

Javier Zanetti, vicepresidente dell’Inter, ha voluto rendere omaggio a Gabriele Oriali, “licenziato” dal ruolo di team manager dalla società, con un lungo post pubblicato sui social. Un “vincente”, un “uomo vero”, ma soprattutto un “grande interista”. Così lo ha definito nell’esprimere il proprio dispiacere per l’addio da tempo annunciato.

La parola ‘grazie‘ non è abbastanza per chi da anni e per anni ha condiviso il mondo Inter sempre al massimo”, si legge. E ancora: “L’Inter è e sarà sempre casa tua”. Infine, il ricordo dei momenti di gloria condivisi nel corso della scorsa stagione – conclusasi con la conquista del titolo di Campioni d’Italia – a fianco del tecnico Antonio Conte. “Non si cancellano tutte le giornate insieme ad Appiano, le trasferte, le gioie, le ore condivise con Lele prima da giocatore, poi come dirigente del club per tanti anni. Non si dimenticano le giornate al lavoro con Antonio Conte per un gruppo che rimarrà nella storia dell’Inter con uno scudetto indelebile”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA