Pagamento pensioni gennaio 2021, oggi 28 dicembre/ Poste-Inps: calendario e scadenze

- Silvana Palazzo

Pagamento pensioni Inps, estesa anticipazione anche a gennaio e febbraio 2021. Fornito anche il calendario Poste: si comincia oggi 28 dicembre 2020. Le altre scadenze

postepay postemat non funzionano
Poste Italiane (LaPresse, 2018)

Mentre prosegue la giornata di pagamento pensioni con il calendario fissato per gli anticipi di gennaio 2021, nel nuovo anno in arrivo sono già diverse le scadenze da tenere a mente per i vari pagamenti e accrediti in arrivo dallo Stato. Attorno al 15 gennaio è in arrivo il pagamento del Reddito di Cittadinanza (per chi ha già richiesto il sussidio o rinnovato a dicembre 2020, ndr), ma è sempre nelle prime due settimane di gennaio che è previsto l’arrivo della nuova rata del Reddito di Emergenza (per chi ha presentato istanza entro il 30 novembre, ndr).

A gennaio 2021 è in programma anche l’arrivo dei “bonus stagionali” previsti dagli ultimi Decreti Ristori approvati dal Governo Conte per far fronte all’emergenza Covid-19 nei settori più colpiti. Un nota bene: è possibile far domanda, per chi ha requisito ok, entro il 31 dicembre 2020 per i bonus previsti dal Decreto Ristori Quater. (agg. di Niccolò Magnani)

ZONA ARANCIONE E NEVE: I “NODI”

Scatta il consueto ormai anticipo del pagamento pensioni, con alcuni “nodi” da risolvere specie per i cittadini della Lombardia che si sono alzati stamani con una bufera di neve epocale: in molti si chiedono se, non riuscendo a recarsi agli sportelli oggi per via delle oggettive difficili condizioni meteo, “perdono” la possibilità di ricevere le pensioni. Risposta scontata ma sempre utile ricordarla: il pagamento “inizia” oggi, ma non si conclude dunque potrà sempre essere ritirata la propria pensione anche nei prossimi giorni anche se con cognome diverso da quello elencato qui sotto dal calendario Poste-Inps. Secondo nodo, questo più a carattere nazionale: oggi – e fino al 30 dicembre prossimo – scatta la zona arancione su tutta Italia il che permette tranquillamente di potersi spostare all’interno del proprio Comune. Non servirà dunque uscire di casa con l’autocertificazione se ci si reca agli sportelli per il ritiro dell’assegno pensionistico: in caso di zona rossa invece è sempre possibile l’uscita ma occorre motivare per iscritto il ritiro della pensione. (agg. di Niccolò Magnani)

DA OGGI IL PAGAMENTO ANTICIPATO

Il pagamento delle pensioni viene anticipato anche per le mensilità di gennaio e febbraio 2021. La conferma arriva direttamente dall’Inps con un comunicato ufficiale. A tal proposito, Poste Italiane ha fatto sapere che da oggi 28 dicembre 2020 le pensioni del mese di gennaio verranno accreditate per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una PostePay Evolution. Chi è in possesso di carta Postamat, Carta Libretto o PostePay Evolution potrà prelevare i contanti da uno degli oltre 7mila Atm Postamat, senza la necessità di recarsi presso lo sportello. Per evitare assembramenti all’interno degli uffici postali, dove si recano coloro che non possono evitare di ritirare lì la pensione, è stato predisposto un calendario che può variare a seconda dei giorni di apertura dell’ufficio di riferimento.

Da oggi possono recarsi coloro che hanno cognomi dalla A alla C, domani 29 dicembre dalla D alla G, mercoledì 30 dicembre dalla H alla M, giovedì mattina 31 dicembre dalla N alla R, invece coloro che hanno cognomi dalla S alla Z devono aspettare sabato mattina 2 gennaio 2021.

PAGAMENTO PENSIONI, CALENDARIO POSTE PER FEBBRAIO 2021

L’Inps nella sua comunicazione sul pagamento delle pensioni ha precisato che l’anticipazione è stata estesa anche ai mesi di gennaio e febbraio 2021 per permettere a tutti i beneficiari dei pagamenti di recarsi presso gli uffici postali e bancari in sicurezza e nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid. Oltre a fornire il calendario di Poste Italiane con la turnazione per il mese di gennaio, l’Istituto previdenziale ha diffuso anche quello di febbraio. Il pagamento delle pensioni in questo caso viene anticipato al 25 gennaio 2021. Per quanto riguarda la suddivisione in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione, il 25 gennaio 2021 possono recarsi all’ufficio postale coloro che hanno iniziale A-B, martedì 26 gennaio 2021 per C-D, mercoledì 27 gennaio 2021 per E-K, giovedì 28 gennaio 2021 per L-O, venerdì 29 gennaio 2021 per P-R, infine sabato 30 gennaio 2021 per S-Z. Infine, l’Inps ricorda ai beneficiari della prestazione che «si tratta esclusivamente di un’anticipazione del pagamento, il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno del mese di competenza dello stesso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA