Pamela Prati attacca Verissimo: “Basta strumentalizzarmi”/ “Mi avete danneggiato!”

- Anna Montesano

Pamela Prati è furiosa contro Mediaset e la scelta di riproporre la sua intervista a Verissimo sul caso Caltagirone. Ecco il lungo sfogo social

Pamela Prati
Pamela Prati ospite di Silvia Toffanin a Verissimo

“É imbarazzante”. Inizia così l’inaspettato e furente sfogo di Pamela Prati contro la decisione di Mediaset di rimandare in onda la sua intervista rilasciata a Verissimo durante il caso Caltagirone. La replica dello show in onda sabato prossimo su Canale 5 riproporrà al pubblico la triste vicenda della quale si è parlato per mesi interi e la cosa non piace affatto alla Prati che, senza mezzi termini, ha detto la sua con un lungo post su Instagram. “In un contesto drammatico per la nazione come questo a causa del covid 19, in cui ci sono questioni davvero serie da affrontare, tra persone che muoiono per il virus, – ha esordito la nota showgirl – leggere che programmi di un certo spessore e portata nazionale riprendano una questione, da me affidata alle sedi giudiziarie – e a loro ben noto -, e abbiano anche il coraggio di taggarmi.”, ha tuonato.

Pamela Prati furiosa: “Basta con questa ridicolizzazione mediatica”

Pamela Prati

ha così chiarito di dissociarsi totalmente dalla decisione di riproporre quell’intervista fatta a Verissimo: “mi dissocio da cotanta tristezza morale e l’unica considerazione che mi rimane è che, evidentemente, questo è l’unico modo che hanno alcuni programmi per fare un po’ di share: utilizzarmi.” attacca ancora la showgirl. E ancora incalza: “Fatevi una vita e trattate argomenti utili per la nazione. Basta con questa ridicolizzazione mediatica e strumentale della mia persona.” La Prati parla infine di “cavolate ed io ancora di più di essere un bersaglio mediatico costruito da Voi per farVi lucrare.” Così conclude con un chiaro invito: “Mi avete già danneggiato particolarmente. BASTA !!!”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

É imbarazzante, in un contesto drammatico per la nazione come questo a causa del covid 19, in cui ci sono questioni davvero serie da affrontare, tra persone che muoiono per il virus, anziani morti nelle RSA, e tante altre che non hanno più un lavoro e non sanno cosa dare da mangiare ai figli, leggere che programmi di un certo spessore e portata nazionale riprendano una questione, da me affidata alle sedi giudiziarie – e a loro ben noto -, e abbiano anche il coraggio di taggarmi. Ovviamente mi dissocio da cotanta tristezza morale e l’unica considerazione che mi rimane è che, evidentemente, questo è l’unico modo che hanno alcuni programmi per fare un po’ di share: utilizzarmi. Ma non lo consento più. Fatevi una vita e trattate argomenti utili per la nazione. Basta con questa ridicolizzazione mediatica e strumentale della mia persona. Davvero, basta. La gente é stanca di ascoltare cavolate ed io ancora di più di essere un bersaglio mediatico costruito da Voi per farVi lucrare. Mi avete già danneggiato particolarmente. BASTA !!!@verissimotv

Un post condiviso da 🌺𝓟𝓪𝓶𝓮𝓵𝓪 𝓟𝓻𝓪𝓽𝓲🌺 (@pamelaprati) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA