Paola Cortellesi marito e figlia: Riccardo Milani e Laura/ Famiglia? No: “ditta”

- Rossella Pastore

Riccardo Milani è il marito di Paola Cortellesi. Insieme hanno avuto una figlia, Laura, che oggi ha 8 anni (è nata nel 2013).

Paola Cortellesi in compagnia del marito Riccardo Milani
Paola Cortellesi in compagnia del marito Riccardo Milani

Riccardo Milani è uno dei registi più noti del panorama cinematografico attuale, così come Paola Cortellesi – sua moglie – è un volto conosciuto e apprezzato non soltanto del cinema, ma anche del piccolo schermo. Memorabile la sua partecipazione alla pellicola Come un gatto in tangenziale, diretta dallo stesso Milani, peraltro in un ruolo – quello di Monica – ideato insieme da lei e dal marito.

La carriera di Paola ha preso un nuovo slancio anche grazie al suo sostegno: “Il momento in cui mi sono detta che volevo andare avanti con il cinema è recente e ho iniziato a scrivere le sceneggiature con Scusate se esisto!, nel 2014. Siamo di solito in quattro a firmarle, anche in Come un gatto in tangenziale 2: la nostra ‘ditta è formata da me, Ric che è anche regista (suo marito Riccardo Milani, n.d.r.), Furio Andreotti e Giulia Calenda. Da sceneggiatrice ho potuto scrivere i personaggi che mi sarebbe piaciuto interpretare e probabilmente nessuno mi avrebbe mai offerto. I ruoli da protagonista per le donne sono pochissimi e spesso legati a grandi drammi. Non c’è una tradizione di personaggi femminili divertenti. E ho pensato di scriverli io”.

Riccardo Milani, chi è il marito di Paola Cortellesi? I suoi film più famosi

Riccardo Milani e Paola Cortellesi si sono conosciuti nel 2003 sul set del film Il posto dell’anima. Lui era il regista, mentre lei interpretava il ruolo di Nina. Le nozze, celebrate soltanto con rito civile, risalgono al 2011. Due anni dopo è arrivata la loro unica figlia Laura, insieme a tanti altri progetti portati avanti insieme che riguardano soprattutto il lavoro.

Il profilo Instagram di Riccardo conta attualmente poco più di 2 mila follower. Nel feed, tante foto che lo ritraggono impegnato durante le riprese dei vari film che dirige. Il suo esordio da regista risale al 1997, anno di uscita di Auguri professore, mentre tra i suoi lungometraggi più famosi ricordiamo Benvenuto presidente, Scusate se esisto, Come un gatto in tangenziale (e sequel).



© RIPRODUZIONE RISERVATA