Paola Toeschi, moglie Dodi Battaglia/ “Tumore al cervello sconfitto grazie alla fede”

- Morgan K. Barraco

Paola Toeschi, moglie Dodi Battaglia: la donna non ha avuto una vita semplice e negli ultimi anni ha dovuto lottare anche contro un tumore.

Dodi Battaglia
Dodi Battaglia

La malattia non ha di certo sconfitto Paola Toeschi, colpita da un tumore alcuni anni fa. Si tratta della moglie di Dodi Battaglia, come sanno bene tutti i fan della storica band con cui ha lavorato per diverso tempo e al centro di un omaggio di Techetechetè che andrà in onda oggi, giovedì 12 settembre 2019. La coppia convolata a nozze negli anni Duemila, dopo due divorzi per il musicista dei Pooh, è riuscita anche a sconfiggere quel brutto male che ha messo a rischio il loro equilibrio. In base a quanto ha raccontato la Toeschi in diverse interviste e nel suo libro Più forti del male, sarà la decisione di fare visita a Medjugorje che le permetterà di trovare la forza per affrontare quella nuova battaglia. “Sono passati otto anni e grazie al cielo le cose vanno per il meglio“, dice invece Dodi Battaglia a Domenica Live alcuni mesi fa. Paola invece racconta di quella brutta notizia ricevuta dopo aver portato la piccola Sofia, la loro figlioletta, all’asilo nido. La corsa al pronto soccorso, la visita e il verdetto: tumore al cervello. Una volta fatte le analisi, fissa l’appuntamento per l’operazione 15 giorni più tardi. “Fino alla sera prima stavo bene, il mattino dopo la crisi e la diagnosi“, dice nel suo libro pubblicato con la Piemme. “Non ero una credete o meglio avevo una fede superficiale“, prosegue parlando di come abbia scoperto proprio in quel momento di poter usare la preghiera come strumento terapeutico. La Toeschi quindi inizia a pregare e chiede l’aiuto dei Santi, ma sarà l’incontro con un amico di Dodi a spingerla verso il pellegrinaggio.

Paola Toeschi, moglie Paola Toeschi: una vita non facile

La vita di Paola Toeschi è molto semplice fin dai primi anni di vita, nata in una famiglia con altri due fratelli e da due genitori cattolici. Per questo la coppia sceglie di battezzarla e poi farle fare la prima Comunione, ma Paola deciderà di arrivare anche allo step successivo, la Cresima. A quei tempi tuttavia la sua fede è più legata alla tradizione, motivo che l’ha spinta ad accettare i Sacramenti. Non sente dentro di se quell’infinito amore che conoscerà invece diversi anni più tardi. Nel frattempo Paola non ci pensa e prima di diventare la moglie di Dodi Battaglia, intraprende gli studi al Liveo linguistico del suo paese, Borgomanero, nel Novarese. Poi la decisione di partire per Milano per completare gli studi universitari e la ferma intenzione di diventare indipendente. L’occasione le verrà data da un annuncio trovato nella bacheca universitaria, rivela Today, che le apre le porte di Arrivano i nostri, un programma di Videomusic. Negli anni successivi intraprende il passo successivo e diventa modella, ma il padre preme perchè si sposi. Quell’incontro non si rivelerà vincente come quello che avverrà in seguito, grazie a Dodi e al concerto che gli permetterà di conoscerlo. “Ricordo che sentii un feeling particolare con lui“, racconta al sito online, “Aveva chiesto il mio numero di telefono a Belinda. È iniziata così la nostra storia d’amore“, continua parlando di quei momenti precedenti alla volontà di trasferirsi a Bologna per seguire il suo grande amore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA