Paola Turci critica Roma: insultata sui social/ Tweet feroci: “La sua faccia…”

- Silvana Palazzo

Paola Turci critica Roma dopo l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026 a Milano e Cortina e viene insultata sui social. Tweet feroci contro la cantautrice: “La sua faccia…”

Paola Turci
Paola Turci

Paola Turci insultata sui social. La cantautrice è stata vittima di attacchi feroci per un tweet critico sulle Olimpiadi. Dopo aver commentato l’assegnazione dei Giochi a Milano e Cortina, è stata aggredita verbalmente sul web ed è stata anche insultata per le ferite al viso, riportante nell’incidente del 1993. Un’altra pagina vergognosa è stata scritta dagli haters che non perdono occasione di macchiarsi di episodi disdicevoli. Tutto è cominciato quando Paola Turci ha twittato sottolineando il degrado di Roma, la sua città. Le hanno risposto criticandola, insultandola e tirando in ballo il suo viso. Quindi è stata presa di mira dagli haters in Rete per un tweet pubblicato nel giorno dell’assegnazione delle Olimpiadi Invernali del 2026 a Milano e Cortina. «E a Roma, la città più bella del mondo, vanno le olimpiadi della monnezza», aveva scritto in riferimento alla situazione di degrado nella Capitale.

PAOLA TURCI CRITICA ROMA: INSULTATA SUI SOCIAL

Le parole di Paola Turci evidentemente non sono piaciute a diverse persone in Rete. Alcuni però hanno espresso il loro dissenso in maniera pacata e pacifica, come dovrebbe essere sempre quando ci si confronta. Altri invece si sono scagliati contro la cantautrice cadendo nelle offese professionali e non solo. «I tuoi tweet fanno quasi più schifo delle canzoni che canti», scrive ad esempio un utente. Però non è neppure questo tweet a scatenare l’indignazione sui social, ma un altro messaggio. «Ma che le è successo alla faccia? Si sniffa la differenziata dell’umido in estate?». Il riferimento è al viso di Paola Turci, che il 15 agosto 1993 rimase coinvolta in un grave incidente stradale sulla Salerno-Reggia Calabria. A causa delle ferite le furono messi cento punti di sutura e ha dovuto sottoporsi a 13 interventi al volto, 12 dei quali all’occhio destro. Una distrazione alla guida che poteva costarle caro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA