Papà eroe salva donna dal suicidio poi si toglie la vita/ La moglie “Sono sconvolta”

- Davide Giancristofaro Alberti

Papà eroe salva una donna da un suicidio poi si toglie a sua volta la vita

eroe 2019 web
Il papà eroe che si è inspiegabilmente suicidato

Alan Mattocks è stato ribattezzato il papà eroe. Il 49enne padre di tre figli, e sposato con Dawn, 46 anni, si è tolto la vita lo scorso 28 luglio, dopo aver trascorso una serata all’apparenza felice con la propria consorte. Una vicenda riportata stamane dall’edizione online de Il Messaggero che ci giunge da Stoke-on-Trent, in Inghilterra, paese che è rimasto ovviamente sconvolto da questa immane tragedia. «La mia vita è sconvolta – le parole della moglie – non pensavamo soffrisse di problemi di salute mentale, ma ovviamente c’era qualcosa. Siamo stati fuori la sera prima. Non avevo idea che qualcosa lo turbasse. Andava tutto bene. Non lo ritenevamo capace di una cosa del genere. Era un padre devoto e un membro molto popolare della comunità. Più di 50 persone si stavano organizzando per andare in Marocco per festeggiare il suo cinquantesimo compleanno. Lui era disposto a fare qualsiasi cosa per chiunque. Viveva per aiutare le persone. Era sempre l’anima delle feste. Era il mio migliore amico. Mi adorava, e adesso mi manca così tanto».

PAPÀ EROE SALVA DONNA DAL SUICIDIO POI SI TOGLIE LA VITA

Qualcosa deve essere scattato nella mente di Alan Mattocks, che come detto sopra è già stato ribattezzato il papè eroe, per via dello splendido gesto di inizio mese di luglio. Una ventina di giorni prima di suicidarsi aveva infatti salvato una donna che stava per buttarsi da un cavalcavia della A50: non ci aveva pensato due volte e si era fiondato verso di lei, riuscendo a farla desistere. Difficile quindi pensare che un uomo che ha salvato una sconosciuta da un suicidio, possa arrivare a compiere lo stesso gesto. «I miei figli sono devastati – le parole di Liz Pearce, 44enne sorella di Dawn e cognata di Alan – abbiamo tutti il cuore spezzato. Fa male pensare che non abbia voluto parlare dei suoi problemi con nessuno di noi. Voglio fare un appello a chi sta attraversando un periodo difficile: parlatene con i vostri cari, vi aiuteranno». Alan Mattocks era un grande fan di Star Wars e dopo la sua morte i suoi amici si sono fatti tatuare Chewbacca per ricordarlo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA