Parpiglia Vs Pierpaolo Pretelli “Caso Malika? Vergogna”/ “Gravissima risposta”

- Anna Montesano

Gabriele Parpiglia si scaglia contro Pierpaolo Pretelli per non aver detto la sua sul caso Malika a differenza della fidanzata Giulia Salemi

pierpaolo pretelli gabriele parpiglia 640x300
Gabriele Parpiglia e Pierpaolo Pretelli

Duro attacco quello del giornalista e autore televisivo Gabriele Parpiglia nei confronti dell’ex velino e gieffino Pierpaolo Pretelli. Nel nuovo appuntamento con il talk condotto da Parpiglia su LiveNow, Il Bianco e il Nero, il giornalista ha affrontato il caso Malika, la ragazza finita al centro di accese polemiche per aver comprato un’auto di lusso e altri beni non di prima necessità con i soldi ottenuti da una raccolta fondi. Pretelli e la sua fidanzata Giulia Salemi sono stati chiamati in causa perché tra i primi a promuovere la raccolta fondi per Malika dopo le che la ragazza dichiarà di essere stata sbattuta fuori di casa dai genitori perché omosessuale. Parpiglia, che sta cercando di fare luce sull’intera vicenda, ha dunque deciso di chiedere alla coppia il suo punto di vista. Se però Giulia ha tranquillamente risposto alle domande del giornalista, Pierpaolo ha invece rifiutato. Atteggiamento, questo, che ha fatto infuriare Parpiglia.

Gabriele Parpiglia duro contro Pierpaolo Pretelli: “Profonda vergogna per lui”

Da qui l’attacco pubblico fatto da Gabriele Parpiglia a Pierpaolo Pretelli con una serie di tweet. “Stasera a Il Bianco e Nero una grande Giulia ha risposto con le palle sulla vicenda Malika che lei con fidanzato hanno spinto prima del caos con tanto di selfie” ha esordito il giornalista. “Il ‘cantante’ invece ci ha detto che è concentrato sul progetto musicale, Gravissima come risposta”, ha sottolineato allora Parpiglia. L’attacco è poi proseguito con un secondo tweet: “Applausi a Giulia Salemi, le scuse di #malika sono arrivate anche grazie a lei. Profonda vergogna per il cantante mascherato da progetti musicali senza opinioni ma con selfie da cavalcare. Non cambio idea. Vergogna”, ha concluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA