Pensionato ucciso a coltellate: figlia indagata/ Lucca, lite in casa “un incidente”

- Emanuela Longo

Pensionato 70enne ucciso dopo una coltellata al cuore: la figlia 44enne indagata per omicidio si difende “è stato un incidente”

Carabinieri
Carabinieri (da Video)

Un pensionato di 70 anni, Roberto Franceschi, è stato ucciso ieri a Capannori, in provincia di Lucca, con una coltellata al cuore. L’uomo, un ex operaio della Cantoni poi idraulico, attualmente era in pensione e si trovava nella sua abitazione quando è stato raggiunto da una coltellata inferta con un coltello da cucina. Sebbene le indagini siano ancora in corso, stando a quanto reso noto da Today.it, gli inquirenti avrebbero già iscritto nel registro degli indagati la figlia di 44 anni, attualmente a piede libero. Stando ad una primissima ricostruzione, non si tratterebbe di un omicidio volontario: pare che la tragedia sia avvenuta al culmine di una violenta lite tra padre e figlia, entrambi in cucina impegnati nella pulizia delle verdure. Una discussione che sarebbe poi ben presto degenerata fino a portare la 44enne ad accoltellare l’anziano genitore. Una ferita così grave, però, da provocare successivamente la morte dell’uomo. Al momento del ferimento, in casa vi era anche la moglie della vittima, una infermiera di 64 anni.

PENSIONATO UCCISO A COLTELLATE, LA FIGLIA “INCIDENTE”

Roberto Franceschi è morto nel tardo pomeriggio di ieri, durante il trasporto in ambulanza verso l’ospedale. Sul posto si sono successivamente recati anche il pm della procura di Lucca, Salvatore Giannino con il medico legale Stefano Pierrotti per tutti gli accertamenti del caso. La figlia del 70enne ucciso è stata sottoposta ad un lungo interrogatorio nella notte, al termine del quale è stata indagata per omicidio. Ad aggiungere maggiori dettagli è l’agenzia di stampa Ansa: nel pomeriggio di ieri, dopo la tragedia, nell’appartamento dove si è consumata la morte del 70enne è tornata la Scientifica per tutti gli accertamenti tecnici del caso. La moglie della vittima non sarebbe riuscita ad intervenire in quanto costretta su una sedia a rotelle a causa di una malattia. Dopo essere stato ferito con un coltello, il 70enne sarebbe riuscito ad uscire dall’abitazione, barcollando per chiedere aiuto. Nel corso dell’interrogatorio la figlia avrebbe provato a difendersi parlando di un incidente. Ora spetterà agli inquirenti fare chiarezza e confermare la versione della donna, secondo la quale il padre, nel corso della lite, si sarebbe avvicinato a lei mentre maneggiava un coltello, ferendolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA