Carabiniere accoltellato alla schiena/ Fermo, arrestato marocchino: grave brigadiere

- Niccolò Magnani

Fermo, carabiniere accoltellato alla schiena: arrestato il 46enne marocchino ubriaco che lo ha colpito durante la notte bianca di Montegranaro

omicidio cusano milanino
Carabinieri (LaPresse)

Una gravissima aggressione è avvenuta ieri sera a Montegranaro (Fermo) contro un carabiniere, accoltellato alla schiena da un marocchino regolare di 46 anni: ebbene, oggi quell’uomo è stato arrestato dopo alcuni controlli, mentre purtroppo il brigadiere Mario Iadonato è ricoverato in gravi condizioni (anche se per fortuna non sembra essere in pericolo di vita) al Pronto Soccorso di Fermo. Tutto in una notte, secondo quanto raccontato dall’Arma intervenuta nelle scorse ore per effettuare l’arresto del sospettato: il marocchino avrebbe dato diversi segni di alterazione, era ubriaco, davanti alla notte bianca del Veregra Street in pieno centro storico di Montegranaro. I carabinieri sono stati avvertiti e sono intervenuti per frenare le intemperanze de 46enne: lo hanno caricato in auto e portato in caserma per diversi interrogatori. Al termine della serata però i militari lo hanno riaccompagnato in casa sua ed è a quel punto che il fattaccio è servito: il marocchino, che evidentemente ancora non si era calmato del tutto, ha afferrato un coltello ed ha colpito alle spalle il carabiniere.

FERMO, SOLIDARIETÀ AL CARABINIERE ACCOLTELLATO

Pare che il coltello lo avesse nascosto tra la maglietta e i pantaloni e mentre i carabinieri si stavano allontanando dalla sua abitazione, l’uomo visibilmente alterato ha colpito con foga il brigadiere Iadonato alle spalle ferendolo gravemente. La lama de coltelloè entrata per pochi centimetri ma ha comunque sfiorato un polmone e provocato un versamento ematico: il carabiniere è ancora in gravi condizioni ma è lucido, cosciente e non versa in pericolo di vita. «Esprimo la più profonda solidarietà al carabiniere ferito durante un controllo di sicurezza in una zona di Montegranaro. Un fatto gravissimo che mi ha personalmente scossa, così come tutta la cittadinanza» fa sapere il sindaco di Montegranaro Ediana Mancini che poi aggiunge «Mi sono sincerata sin dal momento dell’accaduto delle condizioni del militare ferito nell’espletamento del suo dovere, al quale esprimo la mia vicinanza e quella dell’amministrazione, con l’augurio di una pronta guarigione. Un abbraccio, inoltre, va alla sua famiglia, così come un forte e sentito ringraziamento all’Arma dei carabinieri che è sempre in prima linea nell’affrontare situazioni di emergenza, mettendo anche a repentaglio la vita dei proprio uomini e delle proprie donne». In mattinata il parlamentare del Pd Francesco Verducci ha fatto visita al carabiniere ferito all’ospedale “Murri” di Fermo: «la politica ha il dovere di sostenere con maggiore determinazione le forze che garantendo la sicurezza sono un previsto fondamentale per la nostra democrazia. A tutta la famiglia e a tutta la città di Montegranaro, l’abbraccio più grande».



© RIPRODUZIONE RISERVATA