Peter Brook è morto/ Regista di teatro, fu direttore del London’s Royal Opera House

- Alessandro Nidi

È morto Peter Brook: il regista teatrale aveva 97 anni e si è spento a Parigi nella giornata di sabato 2 luglio. Di sé diceva: “Non sono un maestro, non ho teorie”

Peter Brook 640x300
Peter Brook (screen: YouTube)

Il mondo del teatro piange la morte di una delle sue più grandi leggende di sempre, il regista Peter Brook, deceduto all’età di 97 anni nella giornata di sabato 2 luglio 2022 a Parigi. Ad annunciarlo è stato il quotidiano transalpino “Le Monde” nella mattinata odierna e subito la notizia si è diffusa in tutto il pianeta. Nato a Londra nel 1925 da genitori ebrei immigrati dalla Lettonia, Peter Brook sin da giovanissimo è stato attratto dal teatro, tanto da firmare la sua prima regia a soli 18 anni e da farsi notare come interprete delle opere di William Shakespeare.

Come ricorda l’agenzia ANSA, dapprima fu nominato direttore del London’s Royal Opera House e, nel 1962, della Royal Shakespeare Company, dove “affiancò ai classici una serie di opere moderne e lavori sperimentali ispirate in particolare al teatro della crudeltà di Artaud, come un celeberrimo ‘Marat-Sade’ di Peter Weiss e ‘Us’, lavoro che faceva riferimento alla violenza della guerra in Vietnam”. Tra le sue opere, non si può non menzionare il colossale ‘Mahabarata’, spettacolo per Avignone del 1985 poi divenuto anche film e recentemente graphic novel.

PETER BROOK È MORTO. DICEVA DI SÉ: “NON SONO UN MAESTRO, NON HO TEORIE”

È ancora l’ANSA a riportare alcune frasi simbolo della carriera di Peter Brook, che era solito ripetere: “La corda tesa è l’immagine che meglio rappresenta la mia idea di teatro” e “Non voglio insegnare nulla, non sono un maestro, non ho teorie”. E, ancora: “Quando un gruppo di persone è riunito per un evento molto intenso, che deve esprimere tutto ciò che in poesia un grande autore può dare, lo spirito diventa tangibile come è tangibile che quest’impressione non si può avere in solitudine e il suo senso per tutti è che la vita può essere vissuta”.

Secondo Peter Brook, l’evento teatrale nasceva grazie a tre parole chiave: quali? Répétition, répresentation e assistance. Di fatto, si potrebbero tradurre in italiano così: prove, messa in scena e l’assistere, inteso come partecipazione emotiva da parte del pubblico a ciò che sta osservando.





© RIPRODUZIONE RISERVATA