PEUGEOT 208/ Video, svolta elettrica: versione “emissioni zero”, 340 km di autonomia

- Davide Giancristofaro Alberti

Peugeot 208, arriva la nuova segmento B del gruppo francese: presenta anche un’inedita versione full electric

peugeot 208
Peugeot (Youtube)
Pubblicità

Arriva anche sul mercato italiano la nuova Peugeot 208, la supercompatta della casa automobilistica francese che punta ad affermarsi nell’affollato “segmento B” con una vettura che si caratterizza non solo per le dimensioni maggiori ma anche per una importante svolta elettrica. Come è noto, anche nel Bel Paese è questa fascia di veicoli a fare la parte del leone sul mercato (basti pensare alle concorrenti Mini Cooper o alla Renault Clio, per citarne solo due) e per questo motivo Peugeot cerca di sparigliare le carte nel segmento delle utilitarie supercompatte con un’auto che innanzitutto misurerà ben 8 centimetri in più rispetto al passato e che, come fatto notare dagli addetti ai lavori, si caratterizza pure per un design dell’abitacolo più ricercato e piacevole dal punto di vista estetico. Passando alle motorizzazioni, la nuova Peugeot 208 è proposta nella versione 1200 turbobenzina da 100 oppure 130 cavalli e una 1500 turbodiesel (100 CV). A destare interesse inoltre è, come accennato, la versione e-208 elettrica con batteria da 50 kWh e che garantirebbe una autonomia di circa 340 km, grazie a un motore da 100 kW e che fa sì che servano circa 16 ore per ricaricarla completamente. Unico neo, rispetto alle altre motorizzazioni, è il costo: la e-208 infatti parte da 33.400 euro ma i vertici della casa francese a tal proposito garantiscono che con delle formule di noleggio il costo mensile è uguale a quello delle “sorelle” a diesel o benzina. (agg. di R. G. Flore)

Pubblicità

LA “LEONCINA” ANCORA PIU’ GRANDE E PIU VIRTUOSA

E’ stata ufficialmente svelata la Peugeot 208 la nuova segmento B della casa francese, unitasi recentemente al Gruppo FCA. La compatta, circa 4 metri di lunghezza, andrà a sfidare la Mini Cooper, la Renault Clio e la Citroen C3, un segmento che in Italia corrisponde al 47% della vendita totale delle auto in circolazione. Cominciamo dal prezzo: dai 14.950 euro base, fino alla versione top di gamma da ben 24.750, di mezzo, una lunga sfilza di versioni compresa un’inedita 100% elettrica. Saltano subito all’occhio le novità rispetto alla versione precedente (comunque ben riuscita), più lunga di otto centimetri, e quindi all’apparenza più massiccia e grintosa. Fra le versioni più interessanti vi è senza dubbio l’allestimento GT Line, con assetto ribassato, cerchi da 17 pollici e parafanghi neri. Come da copione, l’interno è iper-accessoriato per tutte le versioni, con un volante piccolo e una strumentazione alta, il tutto immerso in un’atmosfera molto sportiva, come del resto è sempre stato lo spirito della “200” francese.

Pubblicità

PEUGEOT 208: 33.400 EURO PER LA VERSIONE ELETTRICA

Come riferisce il Corriere della Sera, i materiali sono di buona qualità e pregevoli, anche se le plastiche rigide abbondano. Per quanto riguarda le motorizzazioni, due al momento le versioni disponibili: un 1200 turbobenzina da 100 o 130 cavalli, e un 1500 turbodiesel da 100 cavalli, con un cambio manuale a sei marce che può diventare a 8 rapporti ma aggiungendo 1800 euro alla versione base. Come detto in anteprima, c’è poi l’inedita versione full electric, la cosiddetta e-208, con una batteria di 50 kWh, che promette di poter fare ben 340 chilometri con una sola ricarica, numeri molto interessanti. Il motore è di 136 cavalli di potenza per una velocità massima di 150 km/h e un accelerazione da 0 a 100 km/h in 8.1 secondi. Per una ricarica al 100% servono 16 ore tramite presa casalinga, ma con un supercharger si può arrivare fino all’80% nel giro di mezz’ora. Unica nota dolente, il prezzo, visto che la e-208 costerà la bellezza di 33.400 euro, come una Bmw Serie 1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità