“Phil Collins non si lava, beve ed è impotente”/ Ex moglie lo porta in tribunale

- Alessandro Nidi

Phil Collins dovrà essere interrogato dagli avvocati dell’ex moglie, Orianna Bates: il membro dei Genesis sarà chiamato a rispondere ad alcune domande sulla sua vita privata

phil-collins_fb
Phil Collins

Phil Collins, musicista di fama internazionale, sarà interrogato dagli avvocati della sua ex moglie Orianna Bates: lo riferisce il tabloid britannico “Daily Mail”, che spiega che la donna ha citato il suo precedente consorte in giudizio nel tentativo di ricevere la metà della loro casa a Miami Beach. Il giudice ha stabilito che il processo può avere luogo e Collins sarà sottoposto ad alcune domande sulle sue abitudini, dal momento che Bates ha denunciato che il musicista ha iniziato a bere pesantemente, a prendere pillole, ha smesso di lavarsi i denti e di fare la doccia, è diventato depresso, abusante e incapace di fare s*sso”.

Secondo i legali del cantante, queste accuse sono “scandalose, scurrili, non etiche, palesemente false o grossolanamente esagerate”, ma Orianna Bates ha rincarato la dose, dicendo che la puzza era diventata così pervasiva da costringere Phil Collins a comportarsi da eremita e così anche lei si è dovuta allontanare da lui. Inoltre, l’uomo nel 2017 avrebbe iniziato a essere fortemente dipendente dagli alcolici e ad abusare di farmaci: “In più occasioni, cadendo, ha sbattuto la testa e si è registrato in ospedale usando degli pseudonimi. Una volta è crollato sul palco durante un’esibizione, non riusciva neppure a rialzarsi in piedi”.

PHIL COLLINS SARÀ INTERROGATO. UNA FONTE A LUI VICINA: “È TIMIDO E RISERVATO, MA…”

Infine, la signora Bates ha asserito – come scrive sempre il Daily Mail – che Phil Collins era divenuto sempre più “depresso, introverso, violento e, dopo un’operazione alla schiena, sempre più dipendente da antidepressivi e antidolorifici. Era incapace di fare s*sso, ha smesso di fare la doccia, lavarsi i denti e vestirsi adeguatamente”.

Insomma, il ritratto che ha consegnato alla giustizia è di un uomo trasandato e con scarso amor proprio, ma Collins avrà la possibilità di difendersi da tali dichiarazioni sul suo conto. Tuttavia, riferisce una fonte molto vicina a lui, “sarà un momento difficile ,perché è notoriamente timido e riservato, e sarà interrogato sulla sua vita”. Al termine del loro matrimonio, durato nove anni, Collins ha pagato a Bates 46,76 milioni di dollari: ora, in ballo, c’è la casa di Miami Beach.



© RIPRODUZIONE RISERVATA