PIERA MAGGIO, MAMMA DENISE PIPITONE/ “Tutti hanno capito come sono andate le cose”

- Alessandro Nidi

Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, a “Ore 14” ha dichiarato: “Qualcosa si muove, noi vogliamo che venga fuori la verità”

piera maggio denise pipitone ore 14 640x300
Caso Denise Pipitone, Ore 14

PIERA MAGGIO, MAMMA DENISE PIPITONE: “TUTTI HANNO CAPITO COME SONO ANDATE LE COSE”

All’indomani della notizia della riapertura delle indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone, la mamma, Piera Maggio, è intervenuta in diretta a Mattino 5: “Finalmente è il momento di fare luce dopo 17 anni di dolore, 17 anni di non chiarezza. Che la verità possa emergere forte e prepotente. Quello che chiedo è verità e giustizia per Denise. Non si può sequestrare una bambina così, farla franca e far finta che non sia successo nulla: i bambini non si toccano. Chi ha sbagliato deve pagare: non solo chi ha rapito Denise, ma anche chi non è stato chiaro e chi ha depistato“. Piera Maggio ha ribadito di non aver mai cambiato idea su come siano andate le scorse quel terribile giorno di 17 anni fa: “La gente ha compreso benissimo: i processi non si fanno in tv, ma qui si tratta di capire cos’è successo, perché questi depistaggi, e Denise è una ragazza che va cercata. Fino a prova contraria Denise va cercata, questo lo diremo sempre. Basta con l’omertà, anche perché ormai c’è una commissione d’inchiesta aperta, hanno ancora del tempo per dire cos’è successo, per ripulirsi la coscienza, di essere consapevoli che dopo 17 anni basta continuare così“.

PIERA MAGGIO, MAMMA DENISE PIPITONE: “ANNA CORONA MAI PROCESSATA”

Piera Maggio, mamma della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, è intervenuta telefonicamente nel corso della trasmissione di Rai Due “Ore 14”, per commentare la notizia dell’apertura di una nuova inchiesta sulla Procura di Marsala, tornata così a indagare sulla piccola: “Qualcosa si muove ed è quello che vogliamo – ha esordito –. Vogliamo che venga fuori la vera verità. Sono passati diciassette anni e sono abbastanza lunghi, ma noi speriamo che tutto possa avere una fine nel più breve tempo possibile e possa emergere la verità. Continuiamo a dire: parlate, per favore. Se sapete parlate”.

Piera Maggio ha poi ricordato come anche lei sia stata oggetto di indagini inizialmente: “Alcuni sui social si sono chiesti se la famiglia di Denise sia stata indagata – ha spiegato –. La risposta è sì, siamo stati rivoltati come un calzino. Mi riferisco alle famiglie Maggio e Pipitone, Pietro Pulizzi compreso. Era giusto che venisse fatto questo lavoro e non ci siamo mai lamentati di essere intercettati, anche perché, devo dire la verità, neanche lo sapevamo. Per noi era talmente normale parlare in modo spontaneo che non avevamo paura di essere intercettati o meno. Le bugie nel tempo verranno scoperte”.

PIERA MAGGIO, MAMMA DENISE PIPITONE: “ANNA CORONA MAI PROCESSATA”

Piera Maggio, durante il suo intervento telefonico a “Ore 14”, ha inteso fare chiarezza su un argomento: “Voglio ricordare che Anna Corona non è stata assolta né condannata, in quanto non ha mai subìto un processo. Invece, è stata assolta Jessica Pulizzi per insufficienza di prove. Io da madre non condividerò mai questa sentenza, perché ci sono incongruenze che ancora adesso sono in quei documenti”. Successivamente, sempre a proposito di Anna Corona, la donna ha asserito: “Il suo telefonino da quell’1 settembre in poi è impazzito, si spostava freneticamente verso Palermo. Noi l’abbiamo detto che questo cellulare era in movimento e si spostava la notte da Mazzara del Vallo verso il capoluogo. Ancora c’è tanto da verificare. Speriamo che tutta la brava gente collabori per aiutare Denise, tante piccole parti di verità formano una verità più grande”. Infine, un augurio: “Siamo stanchi, veramente. Vogliamo che si metta fine a tutto ciò, vogliamo la verità, continuiamo a sperare di riabbracciare Denise. La giustizia e la verità devono fare il loro corso, i bambini non si toccano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA