Piero Angela, l’ultimo saluto prima di morire/ “Mi spiace non essere più tra voi ma la natura ha i suoi ritmi

- Anna Montesano

Piero Angela, l’addio del conduttore di SuperQuark prima della morte: “È stata un’avventura straordinaria, mi spiace non essere più tra voi”

Piero Angela nello studio di ‘Superquark’
Piero Angela conduce ‘Superquark’

L’ultimo saluto di Piero Angela ai telespettatori

Ha sconvolto tutti questa mattina la notizia della morte di Piero Angela. Il celebre divulgatore scientifico, volto storico della Rai, è stato uno dei simboli della cultura italiana e della volontà di preservarla anno dopo anno. Prima di lasciare questa terra ha però voluto scrivere ai suoi amati telespettatori un lungo messaggio, un saluto e un ringraziamento per tutto ciò che è riuscito a realizzare in questi anni.

“Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi” inizia così il messaggio di Piero Angela. Poi continua: “Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire.”

Piero Angela, l’addio prima della morte: “È stata un’avventura straordinaria”

Il conduttore di SuperQuark ha quindi elogiato la cultura e la scienza, capisaldi della sua vita: “Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano.” E ancora: “Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia.”

Il saluto giunge quindi al termine cin quello che sembra un piccolo resoconto del suo lavoro: “È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA