Platinette, Mauro Coruzzi/ “250 euro da Lemme per sentirmi dire ‘sei orrenda’!”

- Rossella Pastore

Platinette in replica al Maurizio Costanzo Show. Parlando di Lemme “A te non so, ma a me non ha fatto la fattura. 250 ‘grazie’ per sentirsi dire ‘sei orrenda, guardati allo speccchio'”

Platinette
Platinette ospite al Maurizio Costanzo Show

Platinette? Che ha preso? Ha preso qualcosa che la fa un po’ agitare?”. Il conduttore commenta così l’esuberanza di Mauro Coruzzi, che nel salotto del Maurizio Costanzo Show è incontenibile. Platinette è uno degli ospiti immancabili di quei programmi in cui si parla di gossip. Per questo motivo, Costanzo lo invita proprio nella puntata del 25 aprile (in replica questa sera), che mette insieme alcuni degli opinionisti più quotati degli ultimi anni. Con lui ci sono Maria Monsè, Alessandro Cecchi Paone, Alba Parietti, Vittorio Feltri e Roberto D’Agostino, tanto per citarne alcuni. A domanda precisa del padrone di casa, Plati risponde che è la lacca a fargli questo effetto: “Buca l’ozono ma buca anche la testa”, scherza. Ancora Costanzo: “Dovete sapere che, tanti anni fa, io convinsi Mauro Coruzzi a togliersi ‘sta parrucca e rientrare nei limiti della normalità. Stasera invece mi si presenta di nuovo così”.

Platinette, Iva Zanicchi e la dieta da Lemme

Uno dei “compagni di poltrona” di Platinette è Vittorio Feltri: “Voglio dimostrare che è un uomo simpatico e molto diverso da quello che si crede. Io lo posso testimoniare, perché insieme abbiamo fatto una trasmissione deliziosa, Milano-Roma. Si è sorbito me per mille chilometri e io mi sono divertita come una pazza. È un uomo privo di inibizioni, dal punto di vista della dialettica, e non è un conservatore di quelli ‘bastardi’. È moderno più di tanti altri”. A un tratto si tira fuori l’argomento Lemme, da cui sia Platinette che Iva Zanicchi si sono recati per una visita. Lui scherza: “A te non so, ma a me non ha fatto la fattura. 250 ‘grazie’ per sentirsi dire ‘sei orrenda, guardati allo specchio”. Lo sapevo già!”. Alba Parietti interviene: “Ma io devo anche pagare, per sentirmi dire una cosa del genere?”. In seguito la discussione si sposta su una delle domande che tutti gli opinionisti, e in generale le persone con una certa popolarità, si sentono fare regolarmente: “Ma sei veramente tu?”. Il succo del discorso è questo: far parte del mondo dello spettacolo non facilita necessariamente i rapporti interpersonali. Per questo, certe volte, alcuni tra loro “evadono” e ricercano affetti tra le persone comuni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA