Premier Finlandia, contatto con Covid ma va in discoteca/ Caos Sanna Marin “mi scuso”

- Niccolò Magnani

Finlandia, la premier Sanna Marin nonostante un contatto avuto con positivo Covid è andata a ballare in discoteca: le linee guida, la gaffe e le scuse

Sanna Marin
Sanna Marin, Premier Finlandia (LaPresse, 2021)

Un piccolo scandalo politico nella solitamente sobria Finlandia: la giovanissima Premier Sanna Marin nonostante un contatto avuto con un positivo Covid (il proprio Ministro degli Esteri, Pekka Haavisto) lo scorso sabato è andata in discoteca a ballare. Lo ha rivelato la Bbc ma in breve è divenuto “caso di Stato” tanto da costringere la prima ministra a prendere scuse pubbliche ufficiali per aver disatteso (seppur adducendo motivazione a parziale scusante) le regole anti-Covid.

Succede tutto sabato scorso quando la giovane leader socialdemocratica si è recata a una festa in un locale di Helsinki poco dopo l’annuncio che il ministro degli Esteri, Pekka Haavisto – con cui Marin è in costante contatto quotidiano – aveva contratto il Sars-CoV-2. Media in patria ed europei sollevano il caso che monta fino al punto dell’intervento diretto di Sanna Marin sul proprio account Facebook: «Avrei dovuto valutare meglio la situazione. Mi dispiace non averlo fatto».

LE SCUSE DELLA PREMIER SANNA MARIN: “NON SAPEVO CHE…”

A parziale scusante dell’azione della Premier il fatto che – sostiene lei – le è stato detto in un primo momento che non avrebbe dovuto auto-isolarsi in quanto vaccinata con due dosi. Spiega l’ANSA però come in un secondo momento lo staff sanitario abbia mandato un sms alla Marin consigliandole comunque di evitare contatti sociali. Il messaggio non sarebbe stato visto dalla Premier in quanto aveva lasciato il telefono a casa: «Si è accorta del nuovo avviso solo la domenica ed ha subito effettuato un test che è risultato negativo al virus». Sanna Marin si è difesa in questi termini prima di scrivere un post social in cui fa parziale marcia indietro dopo la gaffe istituzionale: «Mi dispiace molto per non aver capito che dovevo farlo». Le linee guida anti-Covid in Finlandia infatti non impongono la quarantena per chiunque abbia ricevuto doppia dose di vaccino e abbia un contatto diretto con positivo: dicono però anche di evitare comunque contatti sociali fino a che non si hanno i risultati del test PCR. Secondo quanto riporta il quotidiano finnico “Helsingin Sanomat”, parlando oggi con i giornalisti in parlamento, la Premier Marin ha detto che «non le è mai stata fornita questa guida e ha ribadito la responsabilità delle sue azioni e si è nuovamente scusata». L’opposizione in Parlamento hanno insistito sul fatto che Sanna Marin avrebbe dovuto dare il buon esempio isolandosi volontariamente e non andando in un locale a ballare: «E’ stata irresponsabile», ha detto Mia Laiho, deputata del National Coalition Party.



© RIPRODUZIONE RISERVATA